Il Panathlon Club di Viterbo presenta l’ippoterapia

TAVOLO D'ONORE

Il Club di Viterbo, presieduto dal Maestro dello Sport Alessandro Pica, insieme al Club Junior, diretto da Umberto Battistin, hanno presentato, presso l’azienda AGRILAND di Viterbo, l’ippoterapia, cioè, l’attività sportiva a cavallo che diventa terapia per la cura di disabilità. Infatti, presso l’azienda che ha sede nei pressi di Viterbo in strada Pontesodo, la sera di sabato 24 settembre, si è tenuto un convegno dal titolo: “Il Cavallo, dalla terapia allo Sport” nei locali de “Il giardino di Filippo”.
Ha fatto gli onori di casa la dottoressa Chiara De Santis, psicologa, allevatrice di cavalli e
specializzata in interventi assistiti dagli animali. Presso la sua struttura, appunto, Agriland, mediante la pratica sportiva dell’ippica, si curano soggetti fragili sia motori che psichici. I risultati sono stupefacenti come ha potuto riferire il prof. Marco Marcelli docente universitario di Neuropsichiaria infantile, Direttore della UOC di neuropsichiatria infantile presso la ASL di Viterbo. Tra i relatori, anche la dottoressa Maria Grazia Fontana, sociologa.
Hanno seguito i lavori i soci del Panathlon Club di Viterbo. Purtroppo, causa maltempo, non è stato possibile presentare sul campo, quindi vedere evoluire a cavallo, i giovani frequentatori del Club ippico federato con la Federazione Italiana Sports Equestri.
La dottoressa De Santis, nella struttura da lei diretta, si attende una maggiore risposta alle
tematiche poste dalla pratica dell’ippoterapia come terapia di disagio giovanile e non
solo.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI