Il Gran Galà di Natale del Liceo Mariani Buratti, divertimento e solidarietà

Aurora Montanaro*

Per le vie di Viterbo già si respira l’aria di Natale, tra mercatini, stornelli cantati a squarciagola e le luci colorate che danno un tocco variopinto alla città. Anche il Liceo Mariano Buratti di Viterbo è stato colpito da quest’atmosfera natalizia,comune a tutti gli studenti, i quali, anche quest’anno non hanno rinunciato all’evento che, da sedici anni consecutivi, è una tradizione immancabile dell’istituto: il Gran Galà di Natale. Più di settecento tra ragazze e ragazzi, rispettando il rigoroso ed elegante dress-code che per consuetudine si addice alla nomenclatura dell’evento, si ritroveranno,sabato 15 dicembre, in un ambiente diverso dal solito sabato sera mondano in discoteca, dimostrando che i nostri giovani sono ancora in grado di divertirsi e stare insieme senza cercare ‘lo sballo’ con alcolici ed altro. Al Gran Galà ci si sballa con coca-cola, amicizia, simpatia e musica. Sarà infatti la condivisione di un momento di alternativa piacevolezza che favorisce la riscoperta di valori relazionali, di cui la scuola è per sua natura portatrice sana, troppo spesso oscurati oggigiorno da episodi di bullismo o discriminazione. Al Galà, ancor più di quanto non lo siano ogni giorno, i ragazzi e le ragazze del Buratti, del classico e del linguistico, veterani e nuovi arrivati, si sentiranno tutti parte di un unico, grande ed armonico corpo.
Il professor Nuccio Chiossi, presidente dell’Associazione Sportiva e organizzatore del Galà, andato in pensione nel 2017, è stato richiamato dalla preside Clara Vittori, in quanto fulcro ed esempio di questa grande festività.
Dalle ore 19.00 alle ore 00.00, ci si potrà riunire e divertire;dopo la cena infatti, la musica accompagnerà i ragazzi in questo turbine di allegria e spensieratezza, alle quali si aggiungerà, per rendere il tutto ancor più bello, un pizzico di solidarietà. Ci sarà infatti,come ogni anno, la lotteria e il ricavato dal Gran Galà sarà donato all’associazione “Campo delle Rose” che si occupa di disabilità.
Dati gli episodi dei giorni scorsi, si invitano i genitori dei ragazzi a rompere le barriere di scetticismo e diffidenza, in quanto il Gran Galà si terrà, come ogni anno, in una location formale,la Scuola Sottufficiali; si esortano,inoltre, i ragazzi a lasciarsi trasportare da quest’atmosfera natalizia e da questo vulcano di allegria che caratterizzerà proprio la serata magica del 15 dicembre.

*Studentessa Liceo Mariano Buratti di Viterbo

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI