Il Festival Flautissimo festeggia i suoi 30 anni con tappe a Canino e a Oriolo Romano

Flautissimo torna con i suoi spettacoli di teatro e musica in Regione per festeggiare i suoi trent’anni e le sue ventitré edizioni. Nato come evento biennale, il festival è una manifestazione che affonda le sue radici nella musica classica, e che negli anni ha vissuto tante stagioni di aperture ai nuovi linguaggi dello spettacolo contemporaneo. E così oggi Flautissimo è anche jazz, teatro, spettacoli per tutti, performance crossdisciplinari e altro ancora.

Per la stagione 2021 in Regione presenta un nuovo progetto musicale, Buenos Aires, con due grandissimi interpreti del jazz italiano come Gabriele Coen al sax soprano e Natalino Marchetti alla fisarmonica.

Gli appuntamenti, tutti a ingresso libero, e organizzati in collaborazione con il Comune di Canino, Comune di Tolfa e Comune di Oriolo Romano, sono i seguenti:

5 novembre ore 21.00 – Teatro Comunale di Canino

7 novembre ore 18.00 – Palazzo Comunale di Tolfa (Pinacoteca Giuseppe Pierantozzi)

11 dicembre ore 17.30 – Palazzo Altieri di Oriolo Romano

 

BUENOS AIRES: Si parte dalle radici afroamericane ed europee del tango con brani tradizionali come “El choclo” ma anche grandi hits del periodo d’oro del tango classico (in particolare viene riproposto “El dia que me quieras” di Carlos Gardel. Ma allo stesso tempo si guarda poi al Nuevo Tango di Astor Piazzolla: i suoi brani (“Oblivion”, “Vuelvo al sur”) hanno memoria delle prassi esecutive del tango classico ma guardano al mondo della musica classica e del jazz creando dunque nuova memoria. Il programma si completa con tanghi yiddish (“Friling”) in cui l’elemento della memoria ebraica è fondante… Il percorso termina con brani originali che vogliono portare la memoria del tango verso la nuova musica di oggi e nel mondo dell’improvvisazione. La città che evochiamo è naturalmente Buenos Aires…

 

 

NOTE DELLA DIREZIONE ARTISTICA: Cosa vince tra bisogno di partire e necessità di tornare? Tra libertà ed ordine? Cosa vuole, l’Uomo? Cosa desidera davvero?

Da ventitré edizioni Flautissimo cerca risposte a queste domande, partendo dalla letteratura di viaggio ha indagato l’animo umano, destrutturandolo con l’arte e trovando soluzioni ogni volta diverse, per (r)aggiungere nuove conoscenze con la propria analisi.

Quest’anno Flautissimo capovolge il proprio punto di vista: non si parte… si resta. La protagonista assoluta di questa edizione sarà la CITTÀ, la più ossessiva forma di organizzazione dell’uomo, il simbolo di desiderio, brama e follia.

Per quale motivo l’uomo, che non ha mai davvero messo a tacere il proprio bisogno di nomadismo, sente l’urgenza di organizzarsi in un contenitore rigoroso? Cosa cerca? In un turbinio di stupendi spettacoli, mostre ed esplorazioni partecipate della città, Flautissimo guarda alla contraddizione e la distilla in Arte, accompagnando gli spettatori in una dimensione onirica, nuova ed appassionante. Provare per credere. Stefano Cioffi

 

 

L’Accademia Italiana del Flauto è una realtà culturale fondata a Roma nel 1988 per la promozione e la diffusione dell’arte, del teatro, produzione di spettacolo dal vivo, fotografia, didattica, musica, live performing ed editoria. Ha realizzato manifestazioni di successo quali il Concorso Internazionale di Flauto Syrinx, La Giornata di Syrinx, Fiatifestival, Tuttodunfiato e dal 1991 Flautissimo, diventato il principale festival europeo dedicato al flautismo. Nel corso degli anni Flautissimo è diventata una manifestazione multidisciplinare che abbraccia, oltre alla musica, letteratura, teatro e altre espressioni artistiche contemporanee con l’uso di nuovi media.

Tra i partenariati più importanti troviamo la Fondazione Museo della Shoah, Zètema srl, Associazione Civita, il Centro Ebraico Il Pitigliani, Centro di Cultura Ebraica di Roma, Artforum Würth, Fondazione Istituto Svizzero di Roma, The Brannen-Cooper Fund, Fondation Nestlé pour l’Art, Fondazione Nuovi Mecenati – Ambasciata di Francia e di Norvegia, British Council, St. Louis-de-France Istituto di Cultura Francese presso la Santa Sede, Istituto di Cultura Austriaco, Istituto Danese di Cultura, Accademia Belgica, Accademia di Ungheria, Festival Flatus del Cantone Vallese (Sion, Svizzera), Consiglio Italiano per i Rifugiati CIR-ONLUS (UNHCR), Ambasciata di Slovenia.

 

Flautissimo 2021 è una produzione Accademia Italiana del Flauto, in collaborazione con Fondazione Roma Tre Teatro Palladium ed è sostenuto dalla Regione Lazio con il Fondo Unico 2021 sullo Spettacolo dal Vivo. Il progetto, promosso da Roma Culture, è vincitore dell’Avviso Pubblico Contemporaneamente Roma 2020 – 2021 –2022 curato dal Dipartimento Attività Culturali ed è realizzato in collaborazione con SIAE, Biblioteca Vaccheria Nardi  di Biblioteche di Roma e Parco degli Acquedotti.

 

 

Concerto “Buenos Aires” con Gabriele Coen e Natalino Marchetti

5 novembre ore 21 – Teatro Comunale di Canino, Corso Giacomo Matteotti, 3, Canino VT

7 novembre ore 18 – Palazzo Comunale di Tolfa (Pinacoteca Giuseppe Pierantozzi), Piazza Vittorio Veneto, 12, Tolfa RM

11 dicembre ore 17,30 – Palazzo Altieri di Oriolo Romano, Piazza Umberto I, 20, 01010 Oriolo Romano VT

INGRESSO GRATUITO

 

INFO & SEGRETERIA FLAUTISSIMO 2021:

ACCADEMIA ITALIANA DEL FLAUTO.

Tel +39 06 44703290 – segreteria@accademiaitalianadelflauto.it

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI