“Il bel canto italiano” a palazzo Doria Pamphilj a San Martino al Cimino

La Tuscia è al centro, in questo ultimo anno in particolare, di un trend in crescita per il turismo culturale, anche straniero, che resta affascinato dalla bellezza dei siti monumentali, archeologici e paesaggistici tipici del territorio. Così la Regione Lazio, con la riapertura al pubblico di palazzo Doria Pamphilj a San Martino al Cimino, ha inteso recuperare lo straordinario complesso alla fruizione pubblica rendendolo una ulteriore proposta e attrazione turistica.
Sabato 24 febbraio prosegue l’apertura straordinaria con visita guidata del Palazzo, con ingressi alle ore 16.00 e 17.30. A seguire, domenica 25 febbraio in Sala Aldobrandini, alle ore 17.00, appuntamento con il Concerto “IL BEL CANTO ITALIANO E IL VIRTUOSISMO NEL PIANOFORTE A QUATTRO MANI”. Saranno eseguite Musiche di: ROSSINI – TCHAJKOVSKIJ – DVOŘÁK – BRAHMS – VERDI. Con la partecipazione del soprano, Rossella Marcantoni e al pianoforte, Davide Martelli e Giuseppe Garberoli.
Il gioiello del patrimonio storico-artistico della Tuscia torna di nuovo a vivere grazie all’impegno congiunto di Regione Lazio, LAZIOCrea, Associazioni Sanmartinesi e grazie a tutti i donatori (privati cittadini e aziende del territorio), che hanno scelto di aderire al programma Art Bonus – Regione Lazio. In questi mesi, lo storico Palazzo è tornato a essere il centro della vita culturale di San Martino al Cimino, con un grande successo di visitatori nei soli weekend di apertura.
Per info e prenotazioni: palazzosanmartino@virgilio.it – 3478709572 dalle ore 10.00 alle ore 18.00. Per informazioni su Art Bonus e per le donazioni online: www.regione.lazio.it/artbonus.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI