Halloween: torna la Notte di Mezzo “Dolcetto o scherzetto” invade la città

Si dice che Halloween sia un punto di incontro nello spazio e nel tempo tra i mondi al di qua e al di là della terra. Un momento magico celebrato da antiche culture e credenze, un viaggio dalla terra al cielo, dal mondo dei vivi a quello dei morti. Un passaggio: dalla natura viva dell’estate, a quella morta dell’inverno. Un corridoio tra la magia di antichi miti e tradizioni e la dissacrante realtà di ogni giorno. Un viaggio che tutti sentono il bisogno di fare, ogni tanto, per ritrovare la poesia perduta di tempi smarriti. Ed ecco perché, forse, la notte di Halloween, popolata da streghe, zombie, diavoletti, elfi, dolcetti e scherzetti, nata dalle tradizioni celtiche d’Europa, esplosa in America, per poi tornare in Italia, ha fatto un po’ il giro del mondo, conquistandolo tutto. Da nord a sud del Belpaese adulti e bambini il 31 ottobre si calano in questa tregua quotidiana, tuffandosi in un mondo magico dietro la maschera di un joker, sotto il cappello di una strega, avvolti in un mantello nero, rivivendo, inconsapevoli, un vecchio retaggio universale di riti ed emozioni. E immaginazione. Halloween oramai impazza anche nel viterbese, in provincia e anche nel capoluogo, dove quest’anno ritorna la Notte di Mezzo, seconda edizione, organizzata dall’associazione culturale Argot. Un contenitore di eventi per adulti e bambini, realizzato con il patrocinio del comune di Viterbo, assessorato alla Cultura. Il 31 ottobre, alle ore 16,00, si comincia dal giardinetto di Porta della Verità dove artisti “paurosi e mostruosi” aspetteranno talentuosi bimbi di ogni età per creare con ” trucco e parrucco” una Terrificante Compagnia a Caccia di Streghe. La caccia alle streghe prenderà il via alle 17. I bambini, accompagnati dai propri genitori, potranno recarsi al centro storico in cerca delle streghe che avranno con sé “dolcetti o scherzetti” da offrire ai piccoli che sapranno “catturarle”. Si consiglia di “armarsi” di trombette, mestoli, coperchi da “suonare” per attirare la “strega”. Ad animare la caccia, nelle vie del centro storico, sarà possibile incontrare il trampoliere e lo stregone delle bolle di sapone che saprà stupire con i suoi trucchi di magia. Alle ore 19, presso Viterbo Sotterranea, a piazza della Morte i bambini potranno sedersi ad ascoltare “Favole e magia”, letture e racconti curati da Lorena Paris. La Notte di Mezzo, l’Halloween viterbese, offrirà occasioni di divertimento anche per gli adulti. Dalle 19 si aprirà il “Labirinto Arcano”: i tarocchi guideranno i visitatori nei locali del centro storico aderenti in un viaggio pieno di “misteri e sorprese”. Ad ogni locale sarà abbinato un “arcano” che a sua volta è legato a un simbolo della città. Si comincia dal Tredici Gradi in piazza del Gesù con la carta della Giustizia (Raniero Gatti) a piazza della Morte con il Magnamagna e l’arcano della Morte, il due Righe a piazza San Carluccio con la carta della Luna (Streghe di Montecchio), il Green Pub in via San Pellegrino con Il Matto (Frisigello), il Bar Lucio con la carta del Bagatto (Pietro Ispano, papa alchimista), al 77 con la Ruota (Impero e Papato), Altroché a piazza Cappella con la carta dell’ Imperatore (Federico II). In ogni locale una serata a tema. I tarocchi saranno protagonisti anche nel pomeriggio del 31 ottobre, quando Cinzia Chiulli guiderà gli appassionati in una visita di Viterbo, attraverso gli arcani intimamente legati alla Città dei Papi con una storia tutta da scoprire che non mancherà di sorprendere. L’appuntamento è alle 17,30 sul Ponte del Duomo. Il 1° novembre “il viaggio tra i mondi” diventa realtà. Virtuale. Con Astronomitaly alle 17 presso Viterbo Sotterranea si potrà effettuare il viaggio virtuale nel cosmo in 3D, navigando alla velocità della luce tra gli oggetti più sorprendenti dello spazio, dai pianeti solari alle galassie. Si potrà atterrare sui pianeti extrasolari e vedere panorami davvero spaziali. Dopo il viaggio nel cosmo sarà possibile sperimentare “esperienze di realtà virtuale”: camminate nello spazio e nella stazione spaziale, viaggi su navi interstellari. Si potrà atterrare sui pianeti e incontrare addirittura gli alieni. Le “streghe” dello spazio. L’ultimo giorno della Notte di Mezzo, il 2 novembre, sarà dedicato al “famiglio” più popolare della strega: il gatto. Presso la Viterbo Sotterranea a piazza della Morte si terrà il primo concorso il “Gatto Pellegrino”. L’invito a partecipare è esteso a tutti gli amanti e ai proprietari dei gatti che potranno esporre il proprio felino, raccontando un aneddoto che lo vede protagonista alla giuria, cercando di conquistare così il primo trofeo Gatto Pellegrino e un buono spesa. Tutti gli eventi sono a partecipazione gratuita. La Notte di Mezzo è organizzata dall’associazione culturale Argot con il comune di Viterbo, assessorato alla Cultura, in collaborazione con la Tana degli Orchi che curerà la parte dedicata a trucca bimbi e artisti, il Centro Sociale Polivalente del Pilastro per la formazione del gruppo delle streghe coordinate da Rosanna de Marchi, Assuntina Civitelli e Paola Massarelli.

Associazione culturale Argot

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI