GOJI, l’albero della giovinezza per perdere peso in maniera salutare

Se a Viterbo il termine gojo sta ad indicare chi é un po’ mattacchione. Il Lycium barbarum L., o Goji, è una pianta appartenente alla famiglia delle Solanaceae, al pari del Pomodoro, della Patata, del Peperone e di moltissime altre piante commestibili e non.
Il genere Lycium presenta circa 80 specie distribuite in tutto il mondo. Di Queste, tre (barbarum, Chinense e dasystemum) sono utilizzate in Cina da millenni grazie alle sue proprietà benefiche. Il Goji infatti viene considerato un elemento essenziale nella medicina tradizionale cinese per il suo straordinario contenuto di antiossidanti, sostanze che rallentano l’invecchiamento per un’eterna giovinezza. Curiosità
Durante la dinastia Tang (circa 800 d.C.), in Tibet un pozzo era circondato da piante di Goji; gli abitanti del luogo che regolarmente si recavano al tempio per pregare, bevevano la sua acqua. Essi godevano di ottima salute, anche all’età di 80 anni non avevano capelli bianchi e non avevano perso neanche un dente. Le bacche di Goji che circondavano il pozzo cadevano nell’acqua, rendendola così “magica”. Perché le bacche di goji sono particolarmente indicate per chi segue una dieta dimagrante? Perché sono un ottimo integratore di tutte quelle sostanze di cui l’organismo ha bisogno per perdere peso in maniera salutare.
La pianta di Goji, essendo un albero da frutto, cresce in forma arbustiva. Per questo dobbiamo tenere presente che avrà bisogno di spazio per sviluppare le radici. Può crescere fino a 2 o 3 metri in altezza, quindi, se viene piantata in vaso, questo deve essere abbastanza grande da poterle garantire vita e stabilità.
Per ottenere delle bacche di qualità, è preferibile scegliere le varietà biologiche.
Le foglie, strette e lunghe, cambiano di intensità di verde a seconda delle stagioni: più cariche d’inverno ma più chiare d’estate. E’ preferibile l’acquisto in vivaio.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI