Gli Etruschi la realtà di un mito: ne parlano Rubini e Tizi

Il professor Jacopo Rubini, dottorando all’ Università degli Studi “Roma Tre”, nonché  docente all’istituto Tozzi di Roma, e il ricercatore Archeotuscia, Mario Tizi, a confronto sugli etruschi.

L’incontro, che si propone di scandagliare la dimensione spirituale e religiosa dell’antico popolo, si terrà a Tuscania, il prossimo sabato 14 gennaio, presso la sala conferenze dell’ex chiesa della Santa Croce, alle ore 18,00.

Un’occasione da non perdere per gli amanti della storia. La conferenza, dal titolo “Etruschi: la realtà di un mito, Tuscania tra storia e suggestione letteraria”, offrirà interessanti contributi nell’ambito  archeologico, terreno di Mario Tizi, e letterario, sul quale si cimenterà  il prof. Jacopo Rubini, con particolare riguardo  all’opera latina dell’agostiniano cinquecentesco Egidio Antonini da Viterbo, autore di una serie di scritti dove sostenne la teoria, all’epoca non così peregrina, di un’età dell’oro e di una disciplina religiosa etrusca, ricevuta direttamente dalle mani di Noè e, comunque, di derivazione divina. A tali osservazioni filologico-letterarie si affiancherà il contributo di Tizi, che cercherà di chiarire la situazione degli studi storico-archeologici riguardanti la città di Tuscania come importante centro non solo politico, ma, soprattutto, religioso e spirituale in età etrusca e oltre, anche sulla scorta di quelle tesi e suggestioni che nei secoli precedenti hanno portato a identificare nel viterbese la possibile localizzazione di uno dei più importanti luoghi di culto dell’antichità di Etruria.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI