Giornate del Ringraziamento, Coldiretti Viterbo e Montefiascone fanno l’en plein

Chi si è trovato a camminare domenica scorsa per tratti di vie di Viterbo e Montefiascone è stato attratto da un susseguirsi di bandiere gialle di Coldiretti, tutte conducevano sino al luogo d’incontro come fosse un percorso obbligato a prescindere. Si festeggiava la Giornata del Ringraziamento, ricorrenza che dal 1951 viene festeggiata da Coldiretti in tutta Italia insieme alla Conferenza Episcopale Italiana (Cei). .
Le giornate del ringraziamento di Viterbo e Montefiascone ora che si sono appena concluse hanno dimostrato che la linea tracciata da Coldiretti sta raccogliendo sempre più consensi, non solo tra gli imprenditori agricoli, ma anche tra i consumatori ed i cittadini. Erano infatti centinaia domenica scorsa le persone che hanno affollato Viterbo e Montefiascone in occasione delle due manifestazioni organizzate questa mattina da Coldiretti Viterbo. Non solo agricoltori con i loro trattori, butteri, dirigenti, associati e simpatizzanti, ma moltissima gente comune che ha voluto partecipare a questi due importanti momenti di condivisione e di amicizia, in perfetto stile Coldiretti, con i bambini che hanno potuto osservare da vicino gli animali della fattoria e salire sui trattori.
Si contano in circa cinquecento le persone intervenute alle due giornate, caratterizzate da due pranzi sociali con prodotti rigorosamente a km zero con seduti al tavolo oltre duecento associati partecipanti.
“Abbiamo visto un clima diverso – sottolinea il Presidente di Coldiretti Mauro Pacifici – con una partecipazione inaspettata e straordinaria, che ci fa capire che l’onestà che mettiamo in campo ha la totale approvazione del territorio e dei consumatori; sono orgoglioso di questi risultati e di questi momenti di condivisione che contribuiscono a fortificare ancora di più una comunità valorizzandone il tessuto sociale, economico e turistico”.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI