Giornata nazionale del camminare nel Parco del Treja

Camminare all’aria aperta, sentire il vento, gli odori, le foglie che si muovono. Domenica 11 ottobre è la Giornata nazionale del camminare, una data per scoprire il piacere di camminare, per esempio, nel Parco Valle del Treja.

Nel Parco del Treja camminando si entra in un’atmosfera suggestiva, dove tra contrafforti di origine vulcanica scorre il fiume Treja. Il paesaggio è quello tipicamente “etrusco” con forre profondamente incise e pareti tufacee a strapiombo. A Monte Gelato, il Treja si divide in una successione di cascatelle prima di riunirsi in una rifolta per poi inoltrarsi nella forra. Nella forra, numerosi speroni, rialzi e promontori di differenti rocce vulcaniche formano suggestivi scenari dando vita a paesaggi con vegetazioni diverse e numerose sorgenti, anche di acqua minerale e ferruginosa, alimentano il corso d’acqua. Domenica 11 ottobre è prevista anche un’escursione lungo il fiume Treja dedicata ai bambini.

La Giornata Nazionale del Camminare nasce da un’idea originale di Federtrek per diffondere in Italia una cultura del camminare che parte dalle città. Oggi le città vivono una dipendenza dall’automobile ancora troppo alta, con tutto quello che ne consegue in termini di sicurezza per i cittadini e per gli elevati livelli d’inquinamento atmosferico. Una città sempre più camminabile aumenta di molto il livello di vivibilità soprattutto a vantaggio dei soggetti più deboli come i bambini o gli anziani. Ogni anno la Federtrek con la propria Giornata Nazionale chiede alle Istituzioni di ogni livello, alle scuole, alle associazioni e ad ogni singolo cittadino di farsi carico di importanti iniziative promozionali che, anche in modo creativo, possano far crescere la cultura del camminare. Città più a misura di pedone permettono anche la crescita di un turismo slow, maggiormente attento nell’apprezzare i siti storico-culturali che si trova a visitare. La Giornata del Camminare nasce dalla dimensione urbana ma si diffonde anche alla promozione del turismo escursionistico, proprio nella logica di coinvolgere il più possibile tutto il territorio nazionale, dalle grandi aree metropolitane fino alla piccola oasi naturalistica, come il Parco del Treja.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI