Giornata Mondiale del Donatore di Sangue, Avis di Viterbo torna in piazza per una raccolta straordinaria

Lunedì 14 giugno, in occasione della GIORNATA MONDIALE DEL DONATORE DI SANGUE, L’Avis Provinciale di Viterbo scende in piazza per la prima volta dopo il lungo periodo di chiusura a causa della pandemia Covid-19. Sottolinea il Presidente Mechelli che questo rappresenta l’inizio della ripartenza anche nella donazione del sangue ed emoderivati.

A partire dalle ore 8.00 l’Autoemoteca Avis sosterà in piazza del Comune a Viterbo per una raccolta straordinaria di sangue per dare la possibilità a tutti coloro che lo desiderano di donare il sangue comodamente in zona.

A fianco dell’Avis Provinciale di Viterbo tutte le sezioni Avis comunali della Provincia parteciperanno all’evento con i loro labari rendendosi disponibili a reperire i donatori per far fronte alla carenza di sangue che si presenta solitamente nella stagione estiva e che può avere delle ripercussioni significative sull’attività di medicina trasfusionale.

La donazione verrà effettuata in totale sicurezza. L’autoemoteca è dotata, infatti, di dispositivi di sanificazione, così come rigorosi sono i protocolli di distanziamento tra donatori e personale medico

Ricordiamo che può donare chi gode di buona salute, tra i 18 e i 65 anni con un peso superiore a 50 kg.

Non è indispensabile il digiuno, è possibile consumare the, orzo, caffè, frutta, succo di frutta, biscotti. E’ da evitare tassativamente l’assunzione di latte e i suoi derivati.

Per informazioni: 0761 237385.

Il saluto di Papa Francesco  a tutti i donatori domenica scorsa in piazza San Pietro all’Angelus.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante una o più persone, attività all'aperto e monumento

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI