Giampieri-Perlorca: “Roma Nord, salta di nuovo il passaggio a Cotral, situazione sempre più disastrosa”

Roma Nord, salta ancora il passaggio da Atac a Cotral.

Dalla Regione, un nuovo slittamento per la cessione della linea ferroviaria che collega Roma-Civita Castellana e Viterbo, più volte posticipato e ora spostato di nuovo dal 1 gennaio 2022 al 1° luglio.

Una vera e propria situazione surreale che si consuma sulla pelle dei pendolari vessati da disservizi, ritardi, scarsa manutenzione e continue soppressioni.

Per l’adeguamento della tratta, giudicata tra le peggiori d’Italia, Regione e Provincia, guidate entrambe da anni dal centrosinistra, non hanno mai mosso un dito, contribuendo al graduale sfacelo di un’infrastruttura fondamentale per il collegamento con la Capitale.

Un atteggiamento di inerzia che si registra, tra gli altri, nell’intero settore riguardante i trasporti ed i collegamenti: dal mancato intervento per il potenziamento della cura del ferro, al completamento della Trasversale, atteso da anni e mortificato dalle lacerazioni interne del centrosinistra che hanno sempre ostacolato il termine dell’opera fino alla mai realizzata riattivazione della linea ferroviaria Civitavecchia Viterbo.

L’  inadeguatezza delle infrastrutture pesa come un macigno sullo sviluppo della Tuscia, così come pure il dissesto idrogeologico sul quale la Provincia non è mai intervenutà con obiettivi programmatici e che, con frane e cedimenti di strade, continua a tagliare fuori dal contesto commerciale interi distretti industriali.

Una situazione non più sostenibile e contro la quale Tuscia Tricolore si oppone in maniera ferma e sistematica: il nostro territorio, dalle molteplici potenzialità, merita un’amministrazione in grado di saperle sviluppare in maniera adeguata per una crescita complessiva, dal punto di vista economico, turistico e commerciale.

 

Luca Giampieri – Ombretta Perlorca
Tuscia Tricolore

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI