Fondazione Carivit dona un ecografo alla unità operativa di Nefrologia e dialisi di Belcolle

Lo strumento è dotato anche di sonde apposite che consentono l’esecuzione di biopsie renali

Nei giorni scorsi la Fondazione Carivit ha donato un ecografo ad elevata tecnologia alla unità operativa di Nefrologia e dialisi dell’ospedale Belcolle, diretta da Sandro Feriozzi.

La strumentazione, di ultima generazione, è stata attivata per le indagini ecografiche nei pazienti con malattie renali e sarà di estrema utilità, sia nella fase di diagnosi, che nella osservazione clinica nel tempo. Infatti, gli aspetti ecografici dei reni possono avere conformazioni peculiari (cisti) che permettono la diagnosi e possono modificarsi durante gli anni (riduzione del volume), consentendo un controllo della nefropatia.

“L’ecografo – spiega Sandro Feriozzi – permette anche di effettuare indagini sulle strutture vascolari. In nefrologia questo è utile per valutare lo stato dei vasi degli arti superiori, per il confezionamento di fistole arterovenose per emodialisi e per valutare lo stato delle stesse nel tempo”.

Lo strumento è stato dotato anche di sonde apposite che consentono l’esecuzione di biopsie renali per la diagnosi delle nefropatie che si presentano con alterazioni dell’esame delle urine. In condizioni di urgenza clinica, infine, dà la possibilità di individuare le grandi vene (femorale o giugulare) che devono essere incanulate per il trattamento dialitico di urgenza.

“In sintesi – commenta il direttore generale della Asl di Viterbo, Daniela Donetti -, l’acquisizione dell’ecografo contribuisce in maniera significativa a migliorare l’approccio ai pazienti con nefropatie presi in carico presso il nostro centro di Nefrologia e dialisi, di rifermento regionale. Un valore aggiunto alla qualità dei servizi erogati che dobbiamo alla sensibilità della Fondazione Carivit, in particolare del presidente Mario Brutti. Negli anni, la Fondazione ha dato, a più riprese, dimostrazione di vicinanza e di sostegno fattivo alla sanità viterbese e, in particolare, all’ospedale di Belcolle. A nome di tutta l’azienda e degli utenti che, ogni giorno, si rivolgono alle nostre strutture sanitarie, un ringraziamento sincero”.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI