Fermata Alta Velocità Orte, Saggini:” Il nostro territorio sarà più attrattivo”

“L’annuncio fatto dall’Ad di Ferrovie dello Stato Gianfranco Battisti sul progetto per la fermata dell’Alta velocità ad Orte è una notizia davvero importante per tutto il nostro territorio. In seno alla nostra Associazione, peraltro, Battisti ricopre la carica di vice Presidente e presiede proprio il Gruppo Tecnico Infrastrutture, all’interno del quale avevamo già portato all’attenzione questo tema”. Lo dichiara Sergio Saggini, Presidente Area Territoriale di Viterbo. “Al momento del mio insediamento avevo sottolineato che Unindustria avrebbe avuto un ruolo chiave di promozione dello sviluppo infrastrutturale del nostro territorio. Sono quindi molto soddisfatto che, finalmente, si cominci da una delle opere che possono migliorare la vita di lavoratori e imprese e aiutare lo sviluppo delle aziende della provincia.
Questa fermata contribuirà a rendere il nostro territorio più attrattivo da un punto di vista economico e, speriamo, anche demografico. Anzi, ne beneficerà tutto l’Alto Lazio e una parte significativa dell’Umbria, visto che la fermata interessa anche le province di Rieti e Terni. La fermata dell’Alta velocità è stata una richiesta avanzata da numerose forze politiche, associazioni di categoria, sindacati: è un chiaro esempio che se remiamo dalla stessa parte possiamo ottenere dei risultati per il nostro territorio.
L’attrattività del nostro territorio passa attraverso le infrastrutture: ora, come afferma il Presidente di Unindustria Angelo Camilli, serve un cronoprogramma serrato per tutte le altre opere fondamentali per il nostro territorio, prima fra tutte la Orte – Civitavecchia”.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI