Federica Francia: la Miss viterbese alla conquista delle finali nazionali

Cristiano Politini

Federica Francia è una bellissima giovane viterbese al debutto nel mondo dei concorsi di bellezza e lo sta facendo in grande stile. Infatti, proprio pochi giorni fa è salita alla ribalta mediatica vincendo la fascia di Miss Miluna Lazio. Ora guarda con entusiasmo alle prefinali di Miss Italia che si terranno a Jesolo dal 27 al 30 agosto. Nella vita di tutti i giorni Federica sta studiando per diventare infermiera, è una ragazza molto semplice, anzi per sua definizione “acqua e sapone”: bionda, occhi azzurri, 1.76 di altezza, ha un sorriso carico di entusiasmo e stupore per ciò che sta vivendo e prova a raccontarci prima di essere presa dal turbine le sensazioni e le sue aspettative sulle prefinali di Miss Italia e soprattutto ci permette di conoscere meglio il mondo della “ragazza più bella ” a cui speriamo di poter aggiungere d’Italia.

Raccontaci come sei arrivata alla scelta di partecipare ai concorsi di bellezza?
Non ho mai partecipato a nessun concorso e non ho mai lavorato in agenzie di moda. Mi sono approcciata a questo mondo quasi per scherzo, iscrivendomi alle fasi provinciali per Miss Italia. Sono stata chiamata la mattina per il giorno dopo ed è stata una vera e propria sorpresa, sia per me sia per la mia famiglia.

Come stai vivendo e come hanno vissuto i tuoi genitori questa nuova sfida?
La sto vivendo con tranquillità, anche grazie ai miei genitori che mi hanno sempre spronata a provare e a lanciarmi in questo mondo. Negli anni passati avevo sempre accantonato i concorsi poiché pensavo non facessero al caso mio. Sono molto timida e non avevo, forse, la giusta fiducia in me stessa e in più sapevo di proiettarmi in un mondo che non conoscevo. È il primo concorso a cui partecipo e posso tranquillamente affermare che senza l’appoggio della mia famiglia non sarei arrivata fino a questo punto.

Come sta cambiando la tua vita dopo essere diventata Miss Miluna Lazio?

Ho sempre condotto una vita semplice e sto continuando a farlo. Frequento l’università che mi impegna molto tra i momenti di studio e tirocinio. Il resto della giornata lo dedico al fitness e agli amici. La palestra è l’elemento cardine della mia vita, soprattutto ora, durante i concorsi.

Qual è il percorso che ti ha portato a vincere la fascia di Miss Miluna?
Ho seguito l’iter. Sono passata per le selezioni provinciali, vincendo subito e da lì ho avuto accesso alle regionali. In tutti i concorsi sono sempre salita o arrivata a ridosso del podio. Quasi non ci speravo più e invece ho vinto la fascia di Miss Miluna Lazio che garantisce l’accesso alle fasi finali di Jesolo. Nonostante fossi arrivata sempre vicino alla vittoria, non mi sono scoraggiata e ho deciso di portare avanti questo piccolo sogno che alla fine è divenuto realtà.

Com’è stato il momento della proclamazione?
Anche se ultimamente mi sono abbastanza abituata a prendere parte ai momenti finali dei concorsi, le emozioni sono state diverse: c’era molta adrenalina perché sapevo di poter vincere dopo le esperienze dei concorsi precedenti. Nonostante fossi molto emozionata, ero comunque tranquilla perché sentivo che sarei riuscita a piazzarmi bene: quando è stato proclamato il mio nome ho provato una sensazione indescrivibile, un brivido di felicità e stupore che porterò sempre con me nella vita.

A chi hai dedicato la vittoria?
Alla mia famiglia che, non mi stancherò mai di ripeterlo, mi ha sostenuto e spronato a credere in me stessa, senza di loro non sarei arrivata fin qui. Per chi mi ha seguito è stato un sacrificio non indifferente, poiché siamo stati fuori città per svariati giorni e far coincidere gli impegni lavorativi con i vari concorsi non è stato facile. Devo una buona parte di questa vittoria alla mia famiglia e la mia dedica non può essere che per loro.

Ti ispiri a qualche Miss in particolare?
Sicuramente a Cristina Chiabotto. È bellissima e semplicissima. L’ho sempre vista in televisione ed è sempre stata una delle più belle e che mi sta ispirando durante questa avventura.

Con quale spirito ti presenti a Jesolo?

Ora ci sono altre serate a cui presenzierò, come la finale di Miss Lazio, prima delle prefinali nazionali di Jesolo. Il sogno è quello di vincere la fascia più importante e ambita, quella di Miss Italia. Rimango con i piedi per terra e sono felicissima di essere tra le finaliste. Sarà una grandissima esperienza che non vedo l’ora di vivere intensamente.

A conclusione chiediamo a Federica qual è il suo rapporto con la città di Viterbo e con la Tuscia

Amo molto Viterbo, è una città a misura d’uomo dove sono cresciuta e dove sto vivendo anche una bellissima esperienza universitaria. Mi piacciono molto anche le metropoli e non nego che tenterò di fare un’esperienza lavorativa fuori dalla Tuscia, ma il mio cuore batterà sempre per la mia città natale.

Dopo la miss Italia di Montalto di Castro Alice Sabatini e i grandi nomi di giovani campioni e studiosi della nostra terra, speriamo che la Tuscia possa orgogliosamente indossare ancora la corona di Miss Italia con Federica. Si sa, le donne etrusche erano le più belle dell’antichità e Federica è l’incarnazione moderna del fascino e dell’eleganza etrusca.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI