Expo: 19 comuni presentano “Le Città Invisibili”

san lorenzo

La Comunità partner dell’Area Interna ‘Alta Tuscia-Antica Città di Castro, ha presentato il progetto: ‘Le Città invisibili’ nell’ambito del bando EXPO Milano 2015, coinvolgendo i 19 comuni facenti parte l’area interna, le associazioni di categoria CIA, CNA, Coldiretti, ConfCooperative e CEFAS, oltre a due produttori locali Brizi Giuseppe e Marco Camilli, che hanno aderito alla proposta.

Il progetto, ideato e coordinato da Rossana Giannarini, prevede una serie di azioni di comunicazione e marketing territoriale integrate che includono la realizzazione di un portale web, attraverso il quale, il turista potrà conoscere il nostro territorio e con l’implementazione della geolocalizzazione disegnare itinerari sulle diverse tematiche di quel territorio offre: natura, archeologia, enogastronomia, eventi e manifestazioni, la Via Francigena, il Geoparco dell’Etruria.Alla web directory è abbinata un’applicazione che permetterà al turista di usufruire delle informazioni su mobile, anche in modalità off line. Le informazioni raccolte sul portale saranno anche disponibili sul territorio attraverso una cartellonistica QR code presso i monumenti e lungo gli itinerari, e sulle etichette dei nostri prodotti tipici.

Questo progetto vuole dare ai prodotti agricoli che rappresentano ancora, il settore economico prevalente, il ruolo di introdurre, di narrare, di descrivere un territorio che oggi può dirsi fiero di quell’arretratezza industriale che sembrava averlo penalizzato e che invece ha permesso di preservare e conservare le proprie peculiarità ambientali, ma non meno importanti quelle sociali e cultural di questi luoghi, ci si incamminerà all’interno di paesaggi incontaminati, vestigia antiche, palazzi e racconti lungo i secoli, feste tradizionali, suoni, sagre, comunità. Dai sapori, dagli odori il visitatore sarà guidato alla riscoperta di un territorio definito in questo progetto ’Le città invisibili’, mutuando il titolo e la struttura dal celeberrimo scritto di Italo Calvino. In questa zona abbiamo diverse tipologie di città invisibili:- L’Antica città di Castro, San Lorenzo Vecchio, l’antica città di Vulci, le necropoli etrusche, le cripte, i romitori, gli antichi tracciati dei borghi medievali, i comuni che rischiano la scomparsa definitiva nel prossimo ventennio, le nostre ricchezze geologiche racchiuse nel progetto Geoparco dell’Etruria.

L’intento è quello di dimostrare che si può descrivere e identificare un territorio, la sua storia, le sue tradizioni, le sue attenzioni verso l’ambiente attraverso il cibo .Il cibo può nutrire il pianeta: può nutrire il corpo, ma anche e soprattutto deve riuscire a nutrire l’anima del pianeta. “Non potevamo di certo non essere presenti ad Expo 2015 dice il Presidente della Comunità Montana Giovanni Giuliani esprimendo la soddisfazione per il finanziamento del progetto”. L’Alta Tuscia gioiello della Tuscia di viene finalmente visibile e valorizzata.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI