9 C
Viterbo
mercoledì, dicembre 2, 2020

Il puzzle Moro: testimonianze e documenti nel libro di Giovanni Fasanella

La mattina del 16 marzo 1978, Aldo Moro fu sequestrato da un commando delle Brigate rosse. Dopo aver sterminato la sua scorta in via Fani, a Roma, i terroristi lo prelevarono e lo portarono in una prigione del popolo. Lo sottoposero a un processo popolare che si concluse con una condanna a morte. E cinquantacinque giorni dopo il rapimento, nonostante le trattative per la sua liberazione fossero giunte a un passo dall’esito positivo, la mattina del 9 maggio lo assassinarono. Il suo cadavere fu lasciato nel bagagliaio di una Renault rossa abbandonata in via Caetani, in pieno centro storico. A un passo dalle sedi del Pci e della Dc. In una zona dove, dietro il paravento di società e associazioni di copertura, operavano i servizi segreti di mezzo mondo. Fu il delitto politico più grave della storia della Repubblica. Non solo per lo spessore della vittima: cambiò il corso della storia italiana proiettando i suoi effetti anche nei decenni successivi.

La vicenda Moro costituisce un caso internazionale per eccellenza, ancora da raccontare nei suoi risvolti più oscuri. Lo fa nel suo libro Il puzzle Moro il giornalista d’inchiesta Giovanni Fasanella. Sarà presentato domenica 25 marzo alle 18.00 presso il Mice del centro commerciale Piazza Marcantoni di Civita Castellana.

Sulla base di documenti desecretati a Londra e a Washington, Fasanella dimostra che una parte delle amministrazioni Usa, con gli inglesi e la complicità a vari livelli e in fasi successive di Francia, Germania e Unione Sovietica insieme con Cecoslovacchia e Bulgaria, avevano interessi convergenti a fermare Moro. Come confermano anche le testimonianze di ambasciatori e politici dell’epoca riportate in questo libro. L’autore riesce a saldare in un racconto avvincente testimonianze e documenti inediti, offrendoci per la prima volta la ricostruzione completa del contesto internazionale e delle complicità interne in cui maturò il delitto Moro.

Giovanni Fasanella, giornalista, sceneggiatore e documentarista, da molti anni impegnato a ricostruire il contesto geopolitico della storia italiana, per Chiarelettere già autore con Mario José Cereghino di Colonia Italia (2015, 2 edizioni) e Il golpe inglese (2011, 3 edizioni, 5 ristampe in edizione tascabile), e con Rosario Priore di Intrigo internazionale (2010, 3 edizioni, 2 ristampe in edizione tascabile), ha condotto una nuova, approfondita ricerca a Londra, scoprendo molti documenti inediti, che sono alla base di questo suo nuovo libro-inchiesta.

COMMENTA SU FACEBOOK

Data

25 Mar 2018

Ora

18:00

Luogo

Civita Castellana
Categoria