Due pezzi facili: omaggio al teatro vaudeville al Florida

pezzi facili

Un omaggio alla comicità del teatro vaudeville dei primi del ‘900, liberamente tratto da due atti unici di G. Feydeau, uno dei più grandi autori della commedia francese. È lo spettacolo Due pezzi facili in scena venerdì 27 novembre alle 21 al Teatro Florida di Civita Castellana.

Come il teatro comico vaudeville, commedia brillante sorta in Francia basata su un fitto alternarsi di situazioni spiritose, lo spettacolo è un meccanismo ad orologeria che produce situazioni esilaranti. È uno scontro titanico tra l’universo maschile e quello femminile, quasi sempre inconciliabili. È da lì che nascono le situazioni più divertenti. Un fabbricante di sanitari, un dentista, un presunto playboy spagnolo e un paziente innamorato lottano e più spesso soccombono all’ universo femminile. Un ritmo frenetico, una partitura musicale simile al Cancan ed un continuo cambio di situazioni trascinano lo spettatore in un turbinio di gag e situazioni comiche.

Lo spettacolo Due pezzi facili è l’esito del laboratorio teatrale Manufatti all’interno del Festival Storie di Lavoro. Si tratta di un percorso che nasce dal laboratorio teatrale finanziato dal comune di Civita Castellana negli anni scorsi e che è stato inserito all’interno delle attività dell’Officina Culturale Distretto/Creativo. Il laboratorio ha visto la collaborazione didattica di Atto Nomade, Emanuela Belmonte, Alessia Berardi e Condizioni Avverse che hanno preparato gli allievi nella fase propedeutica.

Lo spettacolo ha il coordinamento di Ferdinando Vaselli, il coordinamento generale di Vera Minestrella, ed è in collaborazione con Riccardo Floris. Partecipano Maria Vittoria Barbieri, Loredana De Angelis, Eleonora Faccenda, Riccardo Floris, Chiara Maria Friselli, Erminio Quadraroli, Paola Santori, Paola Sorge, Giovanni Sorrentino, Claudio Vitturini.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI