CRI di Acquapendente e Aido di Montefiascone con Asl per miglioraramento accesso alle strutture

La sezione della Croce rossa di Acquapendente e la sezione Aido di Montefiascone in questi giorni stanno collaborando fattivamente con la Asl di Viterbo per migliorare i percorsi di accesso alle strutture, limitando i disagi legati al caldo, nel rispetto delle nuove norme anti COVID-19, legate alla necessità di garantire un adeguato distanziamento sociale.

Nello specifico, all’ospedale di Acquapendente, la Croce rossa locale sta garantendo il controllo del flusso di utenti, monitorando la temperatura corporea dei cittadini all’entrata del presidio.

All’ospedale di Montefiascone, invece, l’Aido ha installato un gazebo all’esterno della struttura, grazie al quale gli utenti possono attendere il proprio turno, in maniera confortevole e riparandosi dal sole.

“In queste settimane impegnative per tutti noi – commenta il direttore generale della Asl di Viterbo, Daniela Donetti – il forte legame che l’azienda ha consolidato negli anni con il mondo del volontariato sta producendo delle sinergie importanti, anche sul fronte dell’accoglienza, dell’orientamento e del miglioramento dei percorsi di accesso ai servizi sanitari.

Ringrazio, quindi, di cuore la Croce rossa di Acquapendente e l’Aido di Montefiascone per aver dato, ancora una volta, testimonianza di vicinanza nei confronti dei nostri professionisti e dei cittadini che afferiscono quotidianamente alle nostre strutture”.

Asl Viterbo

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI