Crescere alla Pari, il progetto delle scuole contro la discriminazione

La mattina del 17 maggio, presso la pensilina di Piazza Martiri d’Ungheria, nei pressi dell’Ufficio del Turismo di Viterbo, è stato presentato il progetto “Crescere alla Pari”. Hanno presieduto l’evento il vice sindaco Luisa Ciambella, l’assessore alla cultura Tonino Delli Iaconi, il presidente dell’associazione Jupiter Salvatore Regoli, il rappresentante dell’associazione Goji VIP – clown di corsia Alessandro Alfonsini e i dirigenti delle scuole Vanni e Grandori di Viterbo e Cardarelli di Tarquinia.
Come ha specificato l’assessore Delli Iaconi, il comune di Viterbo ha ritenuto doveroso supportare il progetto, che vuole offrire ai giovani un’opportunità di crescere letteralmente alla pari, annullando molti aspetti di disomogeneità che purtroppo sono presenti tutt’oggi anche nelle ultime generazioni.
Il vice sindaco Ciambella è successivamente intervenuta per sottolineare ancora l’importanza dell’iniziativa, di come sia necessario essere particolarmente attenti a tematiche come quella del bullismo e della violenza in general: “Come comune di Viterbo ci riteniamo molto orgogliosi di far parte di questo progetto”.
Il progetto, finanziato dalla presidenza del Consiglio dei ministri, prevede anche l’avvio di vari laboratori che andranno a coinvolgere ragazzi delle scuole di ogni ordine e grado e che potrà avvalersi della presenza di esperti. Tali laboratori si terranno presso la pensilina del Sacrario, che ospiterà il particolare format, che prevede anche la realizzazione di un musical.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI