Cosimo de Medici: pathos al Palazzo dei Papi di Viterbo

cosimo

Ambientazione suggestiva quella scelta dagli organizzatori per “La presa del potere di Cosimo de Medici”, presente nel cartellone della diciannovesima edizione di Quartieri dell’Arte.  Nella sala sotterranea del Palazzo Papale di Viterbo vanno in scena gli intrighi e le congiure della Firenze del 1537, a seguito dei quali Cosimo de Medici divenne il più grande Signore della storia fiorentina. Tratta da una sceneggiatura di Suso Cecchi d’Amico per un film mai realizzato, la rappresentazione è vibrante e ricca di pathos.

Magnifici i costumi della Sartoria Tirelli, presenza prestigiosa di attori quali Marco Messeri, Alessio di Clemente, Stefano Viali, e i ragazzi del corso di recitazione del Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma.  Un incontro decisamente riuscito fra testo, recitazione, cura del costume e suggestione del luogo che dimostra ancora una volta la qualità della scelta nel cartellone della diciannovesima edizione dei Quartieri dell’Arte. Venerdì sera e domenica in replica per immergerci nuovamente nella lotta di potere della Firenze del Rinascimento.

[pp_gallery gallery_id=”35291″ width=”400″ height=”300″]

FOTO DONATELLA AGOSTINI

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI