Corona di alloro per Mariano Buratti. Quando la scuola si fa Vita

Giovedì 31 gennaio il Liceo Buratti di Viterbo sarà deposta nell’atrio della scuola una corona di alloro presso la lapide che ricorda il professor Mariano Buratti, martire della Resistenza.

Il dirigente Clara Vittori racconta perché: «Lo scorso sabato ho ricevuto per mail una lettera da un anziano signore, che mi annunciava che aveva inviato una somma di denaro al Liceo affinché mi occupassi di deporre una corona di alloro presso la lapide che ricorda il Prof. Mariano Buratti, martire della Resistenza, nell’atrio della nostra scuola. Mi ricordava che il prossimo 31 gennaio ricorrerà il 75° anno dalla sua tremenda uccisione. Mi raccontava di essere stato suo studente negli anni scolastici 1940/41 e 1941/42, anno in cui fu poi preparato dal professore come privatista per la maturità. Salutandomi con la cortesia delle anime gentili, si congratulava con me per le attività e la vivacità del “suo” liceo. È superfluo dire quanta emozione abbia provato nel leggere il breve messaggio, proprio la sera prima del 27 gennaio, giorno dedicato alla memoria. Ho riflettuto sulla circolarità della vita e sul senso del ricordo che il sopravvissuto 96enne sente di doverci affidare, per farne partecipi ragazzi e ragazze spensierati, cresciuti (fortunatamente) in tempo di pace. Non posso aggiungere quello che questa mattina quest’uomo mi ha raccontato per telefono, che straordinaria testimonianza di vita! Abbiamo però deciso di fare una replica del bellissimo intrattenimento di public history realizzato dai ragazzi delle quinte lo scorso 11 gennaio, nel quale la vicenda di Mariano Buratti veniva ricostruita attraverso la voce di un altro suo allievo, il prof. Laterza. Poi deporremo la corona. Regaleremo infine una piccola sorpresa all’anziano allievo del Prof. Buratti. La scuola è davvero un luogo pieno di meraviglie».

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI