Cna Sostenibile, si è concluso il secondo corso per assistente di studio odontoiatrico

Sale a ventisette il numero degli attestati di qualificata finora rilasciati da Cna Sostenibile ai partecipanti ai primi due corsi per assistente di studio odontoiatrico (Aso). Il secondo si è appena chiuso: i sedici allievi (quindici donne, un solo uomo) hanno superato con ottime valutazioni la prova di verifica dell’apprendimento, a conclusione di un percorso della durata di 700 ore tra teoria e tirocinio.

L’attestato di qualifica/certificazione è obbligatorio per svolgere la professione di Aso. Le lezioni sono state seguite sia da persone che già lavorano presso gli studi odontoiatrici e avevano bisogno di regolarizzare la posizione, sia da chi ha investito nella propria formazione per avere una chance in più nella ricerca di un’occupazione.

“Nonostante la situazione di emergenza dovuta all’epidemia da Covid-19, gli allievi hanno potuto raggiungere un livello di preparazione molto alto, come è stato riconosciuto dagli stessi componenti della commissione d’esame. Anche durante il primo lockdown, abbiamo garantito una formazione efficace in modalità videoconferenza sincrona – dice Ernesto Allegrini, dell’Area Formazione di CNA Sostenibile -. Tra i motivi di soddisfazione, c’è altresì l’essere riusciti ad ottenere per i dipendenti degli studi, attraverso il Fondo interprofessionale Fart, l’opportunità di un finanziamento a copertura quasi totale delle spese sostenute per la formazione”.

L’attività formativa in campo socio-sanitario prosegue. Sta per concludersi la prima fase, quella della formazione in aula, ovviamente “a distanza”, del terzo corso di qualifica per Aso. E per la fine di questo mese è in programma l’avvio della quarta edizione. Per partecipare a quest’ultima, ci si può ancora iscrivere; anche stavolta per la formazione dei dipendenti sono a disposizione i voucher del Fart.

Info: CNA Sostenibile, a Viterbo, in via dell’Industria snc (zona Poggino), telefono 0761.1768320. E-mail: ernestoallegrini@cnasostenibile.it

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI