Bianchini: “Introduzione marchio “No Slot”, solo fumo negli occhi”

Riceviamo e pubblichiamo:

“L’introduzione del marchio nazionale ‘NO SLOT’ negli esercizi pubblici è solo fumo negli occhi.
È una risoluzione al problema della ludopatia assolutamente inadeguata che non va per nulla a sostegno di tutti quegli esercenti che compiono una scelta etica oltre che economica togliendo le videoslot dalle proprie attività.
La sola introduzione del marchio ‘NO SLOT’ per gli esercizi commerciali, per i circoli privati e per altri luoghi deputati all’intrattenimento, che rimuovono o che scelgono di non installare slot machine o videolottery, è insufficiente poichè non prevede nessuna agevolazioni sui tributi (es. Tari o Tosap) con criteri e modalita’ da determinare negli appositi regolamenti comunali.
Il Ministro Di Maio e il governo hanno di fatto scelto di non scegliere, spetta a questo punto ai comuni l’onere di prendere provvedimenti, senza il minimo sostegno dello Stato, a supporto delle politiche di contrasto a questo fenomeno sempre più esteso tra i cittadini.
Ulteriori occasioni perse dal Governo sono quelle di non aver regolamentato la distanza minima delle Sale da gioco dai luoghi sensibili che i comuni avrebbero individuato attraverso una mappatura e la mancata destinazione di maggiori risorse per la prevenzione e cura del disturbo da gioco d’azzardo.
Non crediamo che la politica, quella seria e che si occupi dei problemi seri degli Italiani, possa condividere l’atteggiamento avuto da questo governo sensazionalistico che attraverso le dirette sui social dice una cosa e negli atti fa il contrario.
Ci auspichiamo un cambio di rotta immediata e che questo problema venga affrontato seriamente e non come è stato fatto in questa occasione.
Come Gruppo consiliare al Comune di Viterbo ci impegniamo a farci carico della questione valutando le azioni di nostra competenza ed in sinergia con l’Assessore Mancini stiamo studiando il modo migliore per affrontare questo argomento a noi molto caro anche attraverso il confronto che proporremo con le organizzazioni di categoria interessate.

Paolo Bianchini
Capogruppo Fratelli d’Italia – Viterbo

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI