Bassano Romano, inaugurazione dell’Organo parrocchiale del ‘700

Verrà inaugurato sabato 5 gennaio l’Organo parrocchiale del ‘700 da poco restaurato. Un altro pezzo storico bassanese torna, quindi, in vita dopo il restauro del 2007 dello Stendardo processionale quando grazie alla collaborazione tra Confartigianato imprese di Viterbo, Fondazione CittàItalia, la Parrocchia e l’Associazione Culturale La Rocca fu riportato alla luce con una raccolta fondi che aveva visto anche un contributo da parte della Fondazione Carivit. Da quel progetto è nata una collaborazione con Fondazione CittàItalia a cui fu segnalata la necessità di un intervento di restauro proprio dell’organo che si trova nella Chiesa S. Maria Assunta in Cielo in Piazza Umberto I. E grazie ad un contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo con i fondi del cinque per mille si è riusciti ad intervenire sull’organo che da sabato prossimo tornerà a suonare.
Alcune incisioni ritrovate sullo strumento attestano che ci troviamo di fronte ad un organo almeno del 1700. E’ per questo motivo che si può dire che lo strumento presente in parrocchia e patrimonio della comunità di Bassano Romano è, in mancanza di un’attestazione storica precisa, databile nei primi anni del 1700.
L’intervento è stato effettuato da Michel Formentelli della Artigiana Formentelli Srl. Figlio d’arte, Michel Formentelli esegue restauri e costruzione d’organi a canne e di ogni strumento da tasto. Come da tradizione, costruisce tutto nei suoi atelier, comprese le canne d’organo. Le sedi operative sono in Italia a Camerino (Marche) e in Francia a St. Uze (Drôme): entrambe situati in terre di forte tradizione organaria, culturale ed enologica; la forza dell’azienda è data dagli artigiani specializzati e dalla loro passione per l’organaria. Attualmente la sede italiana è a Trevi (PG) a causa degli eventi sismici del 2016.
“Siamo assolutamente fieri – commenta l’Assessore del Comune di Bassano Romano, Yuri Gori – di aver ridato alla comunità un altro pezzo della nostra storia che rischiava di andare perduto. Ringrazio tutte le persone che hanno collaborato a questo progetto di restauro a partire dal parroco don Giuliano, Angelo Carones e Ennio Francesconi, appassionati storici e di musica di Bassano Romano, la Fondazione CittàItalia con cui è nata un’amicizia basata su dei principi comuni legati dalla salvaguardia della nostra cultura e storia e Michel Formentelli per la professionalità e la passione che ha messo durante i lavori di restauro”.
L’inaugurazione è prevista sabato 5 gennaio alle ore 17,30 presso la Chiesa S. Maria Assunta in Cielo in Piazza Umberto I dove interverranno il parroco don Giuliano Alessi, il Sindaco Emanuele Maggi, l’Assessore Yuri Gori, Michel Formentelli, il segretario e il presidente della Fondazione CittàItalia, Ledo Prato e Alberto Improda. A seguire il concerto per organo del maestro viterbese Matteo Biscetti.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI