Baseball, il WiPlanet Montefiascone a Nettuno in emergenza

Sabato, sull’importante stadio nettunese “Steno Borghese”, il WiPlanet si presenterà in una formazione fortemente rimaneggiata: dopo la defezione dei tre giovani nettunesi, il prima base Passa, il ricevitore Bruno e il seconda base Marras, che si sono arresi alle difficoltà della lontananza, evidentemente non valutata all’inizio con attenzione, e gli infortuni più gravi del previsto di Fanali e Gomez, questa settimana si aggiunge l’assenza per motivi personali di Vincenti, mentre Matteo Carletti, Vaglio e Lanzi sono acciaccati, anche se hanno garantito la presenza stringendo i denti.

È vero che non sono le partite con il Nettuno 1945 che i giallo-verdi puntano a vincere per migliorare la classifica, ma il lustro di giocare in uno degli stadi storici del baseball italiano (h 15.30 e h 20.30, in notturna) richiede il massimo della competitività. Quello che il Presidente Marianello e il manager Licciardi chiedono, è il massimo impegno della squadra che scenderà in campo, anche per cogliere l’occasione del confronto con lanciatori di alto livello, contando di mettere nel proprio bagaglio esperienza da utilizzare nella seconda fase contro squadre maggiormente vicine tecnicamente.

Impegno che è confermato dalle dichiarazioni dei giocatori, primo tra tutti da Bryan Gomez “A me dispiace non poter giocare, ma sono certo che da qui alla seconda fase sarò pronto, se Dio vuole; quindi per ora mi mantengo fermo anche se rosico tanto per non poter giocare con la mia famigliasquadra”.

Manca ormai poco alla fine della prima fase e nel girone H il Nettuno 1945 quasi matematicamente passerà alla pool scudetto, che prevede 2 gironi da 4 squadre, insieme a Parma, Bologna, Macerata e San Marino, tutte a punteggio pieno. Il pronostico favorisce anche Collecchio e Godo, che però potrebbero essere raggiunte dalle seconde in classifica, rispettivamente Modena e Ronchi dei Legionari, se queste ultime dovessero vincere gli scontri diretti in programma il 26 giugno. Molto più incerto è invece il girone B, dove è primo il Cagliari, seguito da Senago e Brescia. Una vittoria dei sardi sarebbe un’assoluta novità per la pool scudetto, a conferma che l’unificazione di tutta la serie A può attivare percorsi virtuosi di crescita tecnica.

Per quanto riguarda la pool salvezza, che interessa le altre squadre, WiPlanet inclusa, sarà organizzata in 4 gironi da sei. La classifica parte da zero, e l’ultima di ciascun girone retrocederà in serie B.

Il girone del Montefiascone dovrebbe comprendere anche l’Academy Nettuno (unica vittoria finora dei falisci), Grosseto, Fiorentina e Lancers. Il dubbio è se la Federazione deciderà di includere anche il Paternò, oppure se inserirà la squadra siciliana in un altro girone. Dipenderà molto dalla disponibilità di voli su Catania da altri aeroporti diversi da Roma.

In questo fine settimana l’U15 giocherà a Nettuno con i Lions, mentre la serie C giocherà in casa domenica alle 11.00 contro il Latina, che finora ha vinto con Siena, Rams e Grosseto, perdendo con Arezzo e Lions.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI