Arriva San Pellegrino in Fiore e il centro si gremisce di turisti

Secondo giorno di San Pellegrino in Fiore, manifestazione che per una concessione successiva dall’amministrazione comunale di Viterbo si protrarrà fino al 5 maggio. La tradizionale manifestazione florovivaistica richiama centinaia di turisti e anche in questa prima domenica il centro di Viterbo è popolato da visitatori. L’edizione odierna non si propone con idee nuove, al visitatore viene però concesso un palcoscenico naturale di straordinaria bellezza che non si può ritrovare altrove. E’ qui il segreto del grande consenso che l’evento garantisce in ogni edizione, riscontrato nel numero crescente di visitatori che giungono ormai da ogni parte d’italia, in uno dei ponti più appetibili. L’evento sicuramente necessita di un restyling, ci auspichiamo che nell’edizione 2020 siano investite risorse che possano migliorarlo dal punto di vista della scenografia arricchendola, ricercando nuovi spunti anche attraverso un concorso di idee che possa coinvolgere i nostri licei artisti, le nostre Accademie. All’Ente autonomo San Pellegrino in Fiore, l’organizzatore, va riconosciuto l’intuizione dell’idea e il merito nei trentadueanni di storia  di una tutela continuativa di una manifestazione che mantiene salda l’impronta e il valore della tradizione. Ma sicuramente in una offerta sempre più vasta e qualificata resa dal panorama nazionale, vanno ricercate nuove idee e per raggiungerle servono risorse, servono sponsor importanti. Serve una progettualità che deve partire immediatamente dal giorno successivo a questa edizione, che veda l’amministrazione comunale di Viterbo in primo piano per il reperimento di nuove risorse anche attraverso l’acquisizione di sponsor nazionali. Intanto godiamoci la festa, cogliendo anche le preziosità che l’evento ci propone nel suo ricco programma, pensiamo alla creatività resa nel proprio abbellimento dal quartiere popolare di Pianoscarano. Come pure l’evento dentro il programma  La Quercia in Fiore al Complesso Monumentale di Santa Maria della Quercia. Un esempio di connessione di rete che va colto. Buon San Pellegrino in Fiore a tutti.
(foto di Donatella Agostini)

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI