Anche la Tuscia si apre al turismo esperienziale

Anche la Tuscia si apre al nuovo trend del turismo esperienziale. Grazie alla collaborazione con Kelle Terre, tour operator leader nel settore nel Lazio Meridionale, alcune delle migliori realtà locali hanno deciso di fare rete nell’ottica di una promozione territoriale condivisa. Dalla raccolta nelle olive a quella della delle erbe spontanee a Nepi, dal trekking nelle Forre alle escursioni in vigna con degustazione a Castiglione in Teverina, dal corso di ceramica a Viterbo a quello per imparare a fare la sfoglia a Civita Castellana, sono solo alcune delle esperienze disponibili sul portale www.kelleterre.com
Ma cos’è il turismo esperienziale?
Negli ultimi anni si è andato sviluppando un nuovo modo di intendere la vacanza, dal turismo di massa mordi e fuggi si è passati ad un turismo diverso, più a misura d’uomo. Il turismo esperienziale è una nuova visione di viaggio, motivato dalla ricerca di autenticità, di un’esperienza vera, di scoperta delle bellezze, culture e tradizioni locali, oltre che della volontà di usufruire di un turismo qualitativo.
In questo senso visitare un luogo non significa più solo esserne spettatori, vuol dire vivere un’esperienza coinvolgente, fatta di emozioni, conoscenze e saperi, serbandone per il futuro un ricordo vivido e positivo.
È questa la mission di Kelle Terre, start up nata nel 2016 da un’idea di tre giovani accomunati dall’amore per il territorio e il turismo di qualità. Il desiderio di far conoscere un territorio come quello del Basso Lazio ricco di storia, culture, sport e tradizioni e mettere in rete le migliori esperienze di turismo esperienziale che fino ad allora lavoravano in modo sparso.
Il risultato è stata una piattaforma digitale www.kelleterre.com, facile ed intuitiva, che mette al centro il viaggiatore, consente di prenotare ed acquistare le esperienze presenti sul portale in tempo reale divise nelle diverse categorie: Enogastronomia, Sport e avventura, Relax e coppie, Sapore di mare, Scuole.
Tale modello ha trovato riscontro e interesse negli operatori della Tuscia, territorio che con il basso Lazio condivide una serie di caratteristiche storiche, naturali e culturali tali da accogliere appieno questo cambiamento di percezione del turismo: la posizione strategica tra due Regioni, la facile raggiungibilità, uno scenario naturalistico variegato, una storia millenaria e prodotti tipici di alto profilo.
La sinergia è nata a seguito dell’invito rivolto al giovane tour operator, da parte di alcune amministrazioni comunali del viterbese, a coadiuvarle nella creazione di itinerari turistici dedicati. Da qui l’incontro con gli operatori del settore ha creato presupposti tali da permettere in questi mesi la creazione sul portale di una sezione dedicata alla Tuscia e alla proposta di esperienze turistiche qui realizzabili.
Le attività proposte permettono ai turisti di essere coinvolti in esperienze autentiche, uniche e irripetibili e con una forte connotazione territoriale: dalle escursioni nelle Forre ad una cena romantica al tramonto sul castello di Nepi, dalla tradizionale raccolta delle olive al corso di ceramica, dalla visita ai vigneti allo show cooking sulla sfoglia, ce n’è per tutti i gusti.
Al momento le esperienze sono circa una ventina ma tantissime altre ne arriveranno. Continuano infatti gli incontri e contatti con gli operatori turistici locali incontrati in questi mesi che hanno mostrato interesse per questo progetto di marketing territriale.
Inoltre il tour operator ha iniziato a predisporre itinerari dedicati alle scuole non convenzionali, ma ricchi di attrattiva e stimoli per i ragazzi. Un modello già premiato dagli insegnanti che hanno usufruito dei servizi dell’azienda nel Lazio Meridionale e che quindi lascia ben sperare per i nuovi siti ricchi di attrattiva e legati ad una didattica che mette al centro la scoperta e il piacere della conoscenza.
Un’intuizione quella di www.kelleterre.com quindi perfettamente in linea con un trend internazionale, volto a sottolineare come nei viaggi il valore maggiore non è il luogo, ma l’esperienza che si vive.

Per maggiori informazioni
Pagina FB: Kelle Terre
Website: www.kelleterre.com

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI