All’Associazione Nazionale Sottufficiali d’Italia il Premio “Socrate”

Si è svolta sabato pomeriggio, a Lecce, la cerimonia di consegna del Premio “Socrate” per i Diritti umani e per i Diritti Civili.

L’evento, organizzato dall’Accademia “Italia in arte nel mondo”, ha visto tra i premiati l’Associazione Nazionale Sottufficiali d’Italia, rappresentata dal Presidente Gaetano Ruocco.

Il Premio Socrate è un altissimo riconoscimento per chi si impegna nel rispetto dei diritti umani e dei diritti civili e per l’impegno nel sociale.

“Il Premio – dichiara Gaetano Ruocco, presidente nazionale dell’ANSI – ci è stato conferito per le iniziative dell’associazione durante la pandemia al servizio dei più deboli.

Ringrazio tutti i soci, il Consiglio direttivo nazionale dell’ANSI che mi ha supportato nel triennio, lo staff della Presidenza, i Presidenti di Sezione e i loro collaboratori. È grazie a tutti questi amici che l’Ansi mette nella sua bacheca un importantissimo riconoscimento.

Durante la cerimonia, ho avuto il piacere di conversare con altri due premiati, il professor Giulio Filippo Tarro, medico virologo di fama internazionale e il colonnello Carlo Calcagni, vittima dell’uranio impoverito durante la missione di pace in Bosnia nel 1996.

Il mio pensiero – conclude Ruocco – va ai Sottufficiali che subiranno la sospensione dal servizio e la privazione dello stipendio, trascorrendo un bruttissimo periodo natalizio con le loro famiglie.”

Ansi, Associazione Nazionale Sottufficiali d’Italia

 

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI