Alla corte di Sissi, la principessa che ancora ci fa sognare

Il 22 aprile 1854 giunge quasi per caso al suo appuntamento con il destino, alla corte di Vienna una duchessina di 16 anni che arriva dalle sue montagne bavaresi, il suo nome Elisabeth  il diminutivo le viene dato dal marito l’imperatore  Francesco Giuseppe. Il suo Franz Sarà colei che diviene il simbolo  il cui volto viene rappresentato da un’attrice indimenticabile Romy Schneider con la La principessa Sissi (Sissi) è un film del 1955 diretto da Ernst Marischka

Nonostante fosse cresciuta relativamente libera da vincoli sociali e di comportamento normalmente imposti alla nobiltà mitteleuropea del XIX secolo e generalmente insofferente alla disciplina di corte a Vienna, nonché alle politiche imperiali e alle condizioni di vita dei popoli sottoposti alle autorità dell’Impero austro-ungarico, rimase un simbolo della monarchia asburgica, e per tale ragione il 10 settembre 1898 fu uccisa a Ginevra, in Svizzera, dall’anarchico italiano Luigi Lucheni.

Entriamo virtualmente grazie ad Alberto Angela  negli sfarzi della Corte di Vienna e nel mondo  fiabesco della principessa Sissi (Elisabeth Amalie Eugenie, Herzogin in Bayern; Monaco di Baviera, 24 dicembre 1837Ginevra, 10 settembre 1898).

IL VIDEO

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI