Alla compagnia teatrale dell’Istituto Orioli il 1° premio al Golden di Roma

Si conclude in modo trionfale la stagione teatrale della compagnia dell’Istituto F. Orioli diretta dal professore Aldo Bellocchio. Dopo il successo delle performance viterbesi, il musical ‘Noi e la magia del teatro’ approda al Golden di Roma e, dopo essere stato selezionato tra le migliori produzioni teatrali del Lazio, il 25 maggio 2018, conquista il Primo premio della IX edizione del “Festival del laboratorio teatrale nelle scuole”. Organizzato dalla Direzione regionale del Miur, in collaborazione con l’Agiscuola nazionale, il riconoscimento costituisce un traguardo notevole perché conferito sulla base di un giudizio tecnico di qualità che supera l’ambito strettamente scolastico e si trasforma in una attribuzione di merito professionale. Significativa, in tal senso, la motivazione del riconoscimento: primo premio per la migliore regia, per le scelte testuali, i tempi ed i temi teatrali, per l’adattamento scenico e scenografico, per il dinamismo plastico del linguaggio della danza e le suggestioni musicali. Valore è conferito all’aspetto inclusivo del teatro integrato, alla qualità interpretativa ed allo spessore simbolico dei significati. La giuria qualificata di esperti ha, inoltre, tributato a Lorenzo Vinerba il podio come miglior promessa teatrale per la qualità espressiva, il rispetto dei tempi di scena ed il vigore interpretativo, assegnando una borsa di studio di 2500 euro. Ed ancora, Sara Chiaravalli, Cristina Giorgi, Sofia Scafa e Lorenzo Vinerba hanno vinto il premio formazione consistente in una settimana di studio presso l’Accademia del teatro Golden. Giorgia Lustrini ha ottenuto, infine, la nomination come miglior attrice non protagonista. Il merito, tuttavia, va oltre il singolo: vince la coralità! Il lavoro di questa giovane compagnia impatta e si rivela in una vicenda senza tempo, carica di quel carattere umano che diviene testimonianza di una teatralità evocatrice di emozioni. Le stesse che hanno intrattenuto, commosso e reso ammirato, un collegio giudicante, inizialmente composto, serioso e misurato, che non ha potuto difendersi dalla ‘magia del teatro’. A porla in quinta ha contribuito la storia dei nostri 100 ragazzi protagonisti che hanno raccontato il farsi dell’idea progettuale, dell’illuminazione creativa, in una lettura del mondo del rappresentare lucida ed incisiva. A consentire la ribalta ci sono, invero, i professori, che hanno guidato i nostri talenti. Incredibile, in tal senso, è stata la competenza nel campo della formazione e della direzione teatrale di Aldo Bellocchio, regista e scrittore del musical, che ha coordinato l’intera produzione ed ha indirizzato i nostri alunni-artisti più sensibili alla passione per la drammaturgia. Il meraviglioso impianto scenografico, realizzato dalle classi III e IV Scenografia, è stato coordinato dai Professori C. Pace, L. Zuccarello, F. Graziano, coadiuvati dal Designer L. Occhialini e dalla ditta Mastro S.r.l. Lavorazione Polistirolo. Le coreografie sono state dirette dalle Professoresse L. Amorosi e T. Graziani. I Professori L. Muzio e D. Allegrini si sono occupati dei bellissimi momenti dedicati ai nostri ‘attori speciali’. Le Professoresse A. e C. Pizzuto e la Professoressa Giacobbi hanno curato la veste grafica dell’evento. Le insegnanti C. Vincenti, Russo Pina e A. Perugi hanno realizzato i costumi con le alunne del settore Moda. La Prof.ssa I. Anzevino ed il Prof.re Muzzi hanno curato la rassegna stampa con il giornale scolastico ‘Il Poliedrico’. Esperienze come quella che vi si racconta testimoniano che una scuola può credere e lavorare in un progetto condiviso, alla guida del quale è posta la volontà dirigenziale di Simonetta Pachella che accompagna, motiva e difende le sfide educative valevoli. A lei si deve e si dedica questa ulteriore e straordinaria conquista.

 

Fonte: La redazione de ‘Il Poliedrico. Giornale dell’Istituto Orioli

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI