Al 31 dicembre 2015 termine domande pensione sistema contributivo

Le donne lavoratrici con almeno 35 anni di contributi e 57 anni e 3 mesi di età che volessero andare in pensione con l’assegno calcolato interamente con il metodo contributivo, potranno continuare a presentare la domanda all’Inps sino al 31 dicembre dell’anno prossimo.
L’Inps ha infatti esteso la data per aderire alla cosiddetta ‘opzione donna’ sino alla fine del 2015.
Tale possibilità, introdotta dal governo Berlusconi nel 2004, a fronte della possibilità di ritirarsi dal lavoro a 57 anni (58 per le lavoratrici autonome), prevedeva che l’assegno di pensione venisse calcolato interamente con il sistema contributivo, comportandone una riduzione media del 15-20% circa.
Le domande, che al momento dell’introduzione della norma furono poche centinaia, dopo l’approvazione della riforma Fornero che ha aumentato bruscamente l’età per la pensione di vecchiaia hanno subito un’impennata, anche perché spesso questa possibilità è rimasta l’unica per non finire tra i cosiddetti esodati. La riapertura da parte dell’Inps dei termini che sarebbero altrimenti scaduti il 30/11 scorso, non assicura tuttavia che le richieste che perverranno dopo tale data verranno effettivamente accolte e liquidate.La proroga infatti è frutto di una nuova interpretazione della norma, sulla quale sono stati chiesti chiarimenti al ministero del Lavoro. Per informazioni rivolgersi ai Patronati di Viterbo e provincia.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI