1° Maggio. Riattivare il Lavoro appuntamento a Civita Castellana

lavoro

La Festa del lavoro del 1 maggio organizzata dalla Cgil si tiene a Civita Castellana presso lo spazio ex Catalano in via Falerina 33. Il programma del 1 maggio nella cittadina falisca prevede l’apertura dell’evento alle ore 11.00 con l’introduzione di Vasco Alessandrini, responsabile Comitato Cgil 1 Maggio. A seguire interverranno Miranda Perinelli segretario generale della Cgil Civitavecchia – Roma Nord – Viterbo; Marisa Roberti segretario dello Spi-Cgil Viterbo, Valentino Vargas segretario della Filctem-Cgil Viterbo e Claudio Di Berardino segretario generale della Cgil Roma e Lazio. Concluderà Carla Cantone segretario generale dello Spi-Cgil. Il 1 maggio segnerà la data di un avvenimento di tutta la nuova CdLT, – La scelta di celebrare questa importante iniziativa a Civita Castellana con lo slogan “Riattivare il Lavoro”, non è casuale e non vuole essere soltanto rievocativo: il distretto della ceramica da anni è in grande sofferenza. Si vuole in questa giornata dedicata al lavoro , riaffermare l’impegno, e l’ attenzione per il centro del viterbese e del Lazio, dove il sistema produttivo ha avuto cali preoccupanti, dove le proposte di Istituzioni, i politici e imprese non si sono poi tradotte in fatti concreti e tangibili per l’occupazione senza possibilità alcuna di risalita per il distretto ceramico .Nella provincia di Viterbo “Riattivare il Lavoro”sollecita l’impegno per combattere tutte le forme di precariato dei giovani lavoratori: investimenti pubblici massicci e risorse finanziarie certe dalle banche per gli imprenditori che investono per dare lavoro più stabile ai giovani e per assicurare livelli di servizi sociali e pubblici di base accettabili per le fasce economiche più svantaggiate, recupero urbanistico ed abitativo a misura d’uomo e al rilancio dell’edilizia nel massimo rispetto della sicurezza sul lavoro evitando. Quest’anno il primo maggio sarà festeggiato anche a Viterbo dalle sigle sindacali tutte con la sobrietà imposta dai tempi di crisi economica e occupazionale. A Roma invece previsto il tradizionale appuntamento musicale di Piazza San Giovanni con il concerto organizzato da Cgil Cisl e Uil .A presentare la kermesse sarà Camila Raznovich, mentre sul palco troveremo, tra gli altri, Almamegretta, J-Ax, Emis Killan, Bluvertigo, Irene Grandi, Goran Bregovic, Enzo Avitabile, Alessio Bertallot, Alpha Blondy, Noemi, Alex Britti, Mimmo Cavallaro, Teresa De Sio, GhemonLacuna Coil, Levante, Med Free Orkestra, Nesli, Pfm, Enrico Ruggeri, Daniele Ronda & Folklub, Santa Margaret, James Senese & Napoli Centrale, Tinturia, Tarantolati di Tricarico, Paola Turci, Otto Ohm, Sandro Joyeux Mario Venuti & Mario Incudine. Come sempre, il concerto sarà trasmesso da Rai 3 a partire dalle 15, ma gli artisti cominceranno a salire sul palco già dalle ore precedenti, e la festa andrà avanti oltre mezzanotte . Per i viterbesi che si recheranno al concerto lLe linee della metropolitana A, B e B1 seguiranno il tradizionale orario del venerdì, con inizio delle corse alle 5:30 e fine all’1:30. Anche la linea A, eccezionalmente, non chiuderà alle 21:30 ma proseguirà le corse fino all’1:30 in previsione del forte afflusso di viaggiatori. Per lo stesso motivo, dal mattino fino a cessate emergenze sarà chiusa la fermata metro San Giovanni: si potranno utilizzare le fermate più vicine, Manzoni e Re di Roma.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI