Tuscia Film Fest 2017: sarà una XIV edizione ricca di ospiti ed eventi.

Diego Galli

Il Cinema italiano torna protagonista del palcoscenico viterbese dal 7 al 16 luglio con la nuova edizione del Tuscia Film Fest, la quattordicesima. Per nove giorni, la magnifica location di piazza San Lorenzo, ospiterà i tanti spettacoli e gli illustri ospiti del festival dedicato al mondo del cinema.
Come è stato sottolineato da Mauro Morucci, direttore responsabile del festival, durante la presentazione ufficiale di oggi, tra gli invitati di quest’anno avremo Gianni Amelio, Marco Bellocchio, Francesco Bruni, Roberto Faenza, Ficarra e Picone, Edoardo Leo, Giuliano Montaldo, Pif, Michele Placido e Kim Rossi Stuart.
Lo spettacolo comincerà il 7 luglio, con la presentazione di “Tommaso”, opera di Kim Rossi Stuart che gli ha permesso di vincere il premio Tuscia Terra di Cinema “Luigi Manganiello”, che ritirerà proprio in tale serata, come tiene a precisare Vincenzo Fiorillo, presidente della Banca di Viterbo, per ricordare il suo “maestro” e predecessore.
Tra gli altri appuntamenti spicca anche quello del 13 luglio, al quale presenzieranno Ficarra e Picone per presentare il loro ultimo film “L’ora Legale”, uno dei maggiori successi dell’ultima stagione cinematografica, e potranno ritirare il premio Pipolo Tuscia Cinema.
Domenica 16 luglio, infine, il festival si sposterà presso Forte Borgia, la bellissima roccaforte storica di Nepi, dove Edoardo Leo sarà protagonista dell’evento “Ti racconto una storia”, un melting pot di letture, racconti e aneddoti sulla vita dell’attore.
Tra i vari ospiti della conferenza, tenutasi presso la sede della Fondazione Carivit, anche il sindaco di Viterbo che, giunto in ritardo, ci regala un piccolo scoop: “La macchina di Santa Rosa sfilerà anche quest’anno in via Marconi”. Una scelta fatta per migliorare la sicurezza, dice, spiegando che diluire il pubblico anche nel boulevard del centro aiuterà a evitare una calca eccessiva.
Pierluigi Regoli, assessore delegato alla cultura per la Regione Lazio, ribadisce l’importanza del Tuscia Film Fest, ricordando come l’appuntamento sia una grande occasione per Viterbo di mettersi in mostra agli occhi dei grandi del Cinema. Effettivamente, anche in tempi recenti la Tuscia è stata protagonista, come nel caso della serie Young Pope, ci ricorda Mauro Morucci.
Ad accompagnare ogni serata del Tuscia Film Fest vi saranno inoltre i giovanissimi volontari di “Viterbo con Amore” che, fino alla mezzanotte, raccoglieranno fondi da destinare all’associazione “Campo delle Rose” con i loro gadget e oggetti in vendita. Ogni centesimo raccolto sarà un aiuto per la creazione di un Centro Semi-residenziale specializzato nella realizzazione di interventi educativi e riabilitativi di persone con patologie e disturbi dello “spettro autistico”, attualmente ospitate presso l’Istituto Agazzi di Arezzo.
Un accenno viene fatto dai presentatori anche all’edizione del Tuscia Film Fest di Berlino, che porterà nella capitale tedesca anche due appuntamenti molto interessanti: un reading teatrale di Tony Servillo dedicato a Pirandello in occasione dei 150 anni della nascita e il concerto di Carmen Consoli.
Per tutte le informazioni relative al programma, i costi del biglietto e le prevendite è possibile recarsi all’indirizzo www.tusciafilmfest.com

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI