Lucciole senza Merlin: a Oriolo il 4 settembre

Venerdì 4 settembre alle ore 21.15 presso la suggestiva piazza Umberto I di Oriolo Romano si terrà la replica dello spettacolo teatrale “Lucciole senza Merlin”, scritto e diretto da Laura Masielli.

Tre gli interpreti : Susanna Bugatti, Veronica Rossi, Vincent Papa, Rita Jasmine, Paolo Asta e Floriana La Rosa.Ingresso Libero

Laura Masielli, col suo teatro di ispirazione etico-civile si inserisce a pieno titolo nel dibattito culturale a favore della Laura Masielli, col suo teatro di ispirazione etico-civile si inserisce a pieno titolo nel dibattito culturale a favore della riapertura delle cosiddette “case chiuse”, la cui attività venne interrotta nel 1958 dalla c.d. Legge Merlin: molteplici sono infatti le voci che ne chiedono la revisione o abolizione, per contrastare fattivamente l’attuale dilagante, incontrollato fenomeno della prostituzione che include, purtroppo, uno sfruttamento delle donne ancora maggiore.

La trama di “Lucciole Senza Merlin”
Loredana, una signora di mezza età benestante e molto borghese, in una sera piovosa d’autunno, mentre aspetta i suoi amici per cena, ha un incontro che le cambierà la vita.
Sotto casa sua c’è una giovane prostituta. In un primo momento Loredana cercherà di allontanarla, per la vergogna, cacciandola in malo modo, poi pero’ proverà ad accoglierla nel suo garage ed a darle un pasto caldo: la pasta alla norma. Gli amici che non riescono ad accettare il suo comportamento bizzarro e troppo anticonvenzionale, il fantasma di Lina Merlin che aleggia nella casa e la provoca con giudizi taglienti e pieni di falso moralismo, la vicina di casa che getta la spazzatura fuori dalla finestra quasi a sottolineare la condizione nella quale vivono le prostitute e la figura dell’uomo ipocrita, in questo caso il suo amico Ruggero (frequentatore assiduo di prostitute) contribuiscono tutti insieme a farci riflettere sul problema della riapertura delle case chiuse.

Lo spettacolo è ulteriormente allietato, all’inizio, da una inedita interpretazione del Valzer della toppa (Verginità) di Gabriella Ferri maliziosamente coreografato da Rita Jasmine e, alla fine, da un acrobatico tango danzato dal talentuoso Cesare Magrini e la sopraccitata “bailarina”, in una performance al limite del burlesque.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI