Vitorchiano, approvato il Piano economico finanziario dei rifiuti

Il Comune di Vitorchiano, nella seduta consiliare del 30 settembre, ha approvato il PEF rifiuti 2020 (Piano economico finanziario). Si tratta del piano dei costi complessivi relativi alla raccolta dei rifiuti, alla pulizia del paese e alla cura dell’ambiente del territorio comunale. Dal PEF derivano  le tariffe a copertura dello stesso, calcolate secondo le nuove regole imposte dall’ARERA (Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente) nell’ottobre 2019, che ha introdotto importanti novità su voci e importi da considerare, “anche con impatto negativo – sottolinea l’assessore al bilancio Annalisa Cretain quanto agli effetti dei costi da considerare per la formulazione della tariffa. Nonostante ciò, tale impatto viene mitigato positivamente dell’andamento della raccolta rifiuti nel 2019 che oltre a permettere di rispettare la normativa in materia e l’ambiente, ha contribuito a limitare gli effetti negativi che avrebbe portato sulle tariffe il metodo di calcolo di ARERA, nonché a contenere i costi di conferimento in discarica aumentati, per unità di peso, del 30% nel 2019 per la frazione di rifiuto secco e indifferenziato e del 13% per la frazione dell’umido organico“.

Nel suo complesso, il PEF rifiuti 2020 vede una riduzione dei costi complessivi, che si tradurrà in una diminuzione media della TARI. Gli effetti positivi saranno in alcuni casi amplificati grazie anche all’effetto dei provvedimenti presi nello scorso consiglio comunale sia in campo sociale, per le utenze domestiche in difficoltà, sia lavorativo, per sostenere le attività colpite dagli effetti del Covid-19.

Tra le varie agevolazioni, in aggiunta al calo medio complessivo dettato dal PEF che alcune tipologie di utenti troveranno in bolletta, si ricordano l’agevolazione del 20% per locali utilizzati per l’esercizio di attività commerciali o professionali all’interno del centro storico; l’introduzione, per le utenze domestiche economicamente svantaggiate e in possesso delle condizioni per l’ammissione al bonus sociale per il disagio economico per la fornitura di energia elettrica e/o per la fornitura di gas e/o per la fornitura del servizio idrico, di una riduzione della parte fissa e parte variabile della TARI 2020 calcolata forfettariamente al 20% (il cosiddetto bonus sociale TARI); misure urgenti per le utenze non domestiche alla luce dell’emergenza Covid-19, identificando specifiche riduzione esclusivamente per l’annualità in corso, alle attività economiche danneggiate.

In particolare – spiega ancora l’assessore Creta – rispetto alle riduzioni obbligatorie previste da ARERA, l’amministrazione comunale ha ampliato il perimetro delle agevolazioni, riconoscendo a tutte le utenze non domestiche che sono state interessate da provvedimenti di sospensione o chiusura attività, anche parziale, una percentuale di riduzione ben più altra di quella fissata, arrivando per alcune tipologie di utenze alla riduzione del 50% della TARI, che le utenze si vedranno detratta già a monte in bolletta e non dovranno richiedere a titolo di rimborso“. Tali specifiche riduzioni, quantificate in complessivi 25.184,02 euro (contro i 12.034,73 previsti per legge), verranno coperte dal bilancio attraverso i fondi individuati nell’ambito dei trasferimenti da parte dello Stato per le minori entrate.

Nella stessa seduta del consiglio comunale, il sindaco Ruggero Grassotti ha illustrato, nel dettaglio, i lavori di adeguamento eseguiti nelle scuole di Vitorchiano e necessari alla ripresa dell’attività didattica. È stata l’occasione per ringraziare “tutti coloro che si sono adoperati per raggiungere questo risultato, partendo dai dipendenti comunali sino al personale docente e ATA della scuola. Attività, quelle realizzate, studiate sin da fine giugno ma comunque attuate in tempi davvero stretti, con lavori svolti nel mese di agosto. A questo si è poi aggiunta la possibilità, affatto scontata, di poter garantire a tutti i richiedenti il servizio scuolabus, con l’uso di un quinto mezzo, in particolare la mattina, con l’obiettivo di non lasciare indietro nessuno“, ha detto il primo cittadino. Sono stati inoltre illustrati gli ottimi risultati, in termini di adesioni e attività, raggiunti dai campi estivi comunali che, con il loro svolgimento, hanno permesso di “sostenere le esigenze delle famiglie, soprattutto in un periodo di emergenza sanitaria – conclude – L’obiettivo è stato quello di essere il più vicina possibile ai concittadini, favorendo il ritorno alla normalità in condizioni di sicurezza e offrendo sostegno alle difficoltà economiche causate dalla situazione Covid-19“.

Tra le altre delibere, sono state illustrate e approvate le variazioni di bilancio di previsione 2020-2022, in sede di assestamento periodico (come previsto dall’art.175, comma 2, del d.lgs 267/2000) e le delibere di giunta comunale numero 64 e 66 del 18 e 25 settembre 2020, relative a variazioni urgenti di bilancio. Presa d’atto, infine, per la ricognizione degli standard urbanistici nel comparto edificatorio Sodarella e permuta di porzione di relitto stradale ricompreso nell’attuale strada Sodarella.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI