Viterbese il sogno continua: “vittoria di squadra”. Ora testa al Sudtirol

Cristiano Politini

Sembrava quasi impossibile passare il turno, invece la Viterbese ha sbalordito tutti battendo ancora il Pisa per 3-2 nella bolgia dell’Arena Garibaldi. La gara di ieri sera non era partita nel migliore dei modi per gli uomini di Sottili. Infatti, a inizio partita il Pisa aveva subito pareggiato i conti con il gol di Negro schiacciando, per venticinque minuti, i gialloblù nella propria metà campo. Ma poi con il passare dei minuti il leone ha poi cominciato a ruggire e a ritrovare gioco e convinzione nei propri mezzi. Così, Celiento e compagni hanno pareggiato la partita con un diagonale imprendibile di Baldassin. Dopo la rete del centrocampista gialloblù, la Viterbese ha trovato la forza per mettere in difficoltà il Pisa e ad avvio di ripresa ha messo a segno due reti, prima con Rinaldi, poi con il neo-entrato Cenciarelli. I toscani hanno provato in tutti i modi a riaprirla anche guadagnando un rigore trasformato da Mannini, ma la Viterbese è stata attenta e ha dimostrato ancora una volta di saper giocare gare importanti e di difendere risultati ancora in bilico con molti minuti da giocare. Merito di Sottili che ha lavorato molto sul gioco difensivo della squadra, tanto da ribadirlo anche in conferenza stampa proprio dopo la gara di andata con il Pisa. Un trionfo e un’impresa per i ragazzi di Via della Palazzina che ora sono tra le otto grandi della Serie C. Dopo la sconfitta in finale di Coppa Italia, la Viterbese ha saputo rialzarsi e ha guardato ai playoff come a una nuova stagione, da giocare con tutti ad armi pari. Tre toscane eliminate nella post season, per quattro vittorie veramente convincenti.

 

La squadra ha giocato un grande calcio, mostrando solidità difensiva e concretezza in attacco. Da menzionare la grande prestazione di Antony Iannarilli che ha difeso e negato più volte la rete ai toscani. “È una vittoria di tutto il gruppo e anche dei tifosi. Dopo il gol abbiamo sempre creduto in noi stessi e nelle nostre capacità di rovesciare la partita. Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile, ma abbiamo giocato di squadra e questa è una vittoria importantissima” ha affermato l’estremo difensore della Viterbese.

 

Dopo le dichiarazioni di Iannarilli, sempre ai microfoni di Claudio Petricca di Diretta Sport, è intervenuto Sottili che ha analizzato la gara in ogni suo momento chiave: “Abbiamo iniziato male con un Pisa che ha giocato con grande intensità nella prima parte di primo tempo. In questa fase abbiamo sbagliato tantissimi palloni in uscita e questo ha dato coraggio agli avversari per fare il match. Però, abbiamo tenuto botta nello svantaggio e abbiamo capito che con cinque passaggi di fila potevamo arrivare a ridosso dell’area di rigore”. Infatti, dopo venticinque minuti che sembravano essere lo specchio del primo tempo del Rocchi, la Viterbese ha preso coraggio e ha trovato la rete del pareggio con Baldassin: “Siamo riusciti a ritrovarci e in quel momento abbiamo avuto la coscienza di poter fare un altro secondo tempo. È stato bravissimo Iannarilli a blindare la porta negli ultimi minuti, ma dobbiamo migliorare anche la fase finale perché abbiamo concesso qualcosa di troppo e così si rischia di buttar via il risultato”.

 

Nel sorteggio di questa mattina i gialloblù hanno pescato il Sudtirol, avversario ostico che in campionato si è classificato secondo con 55 punti nel girone B. Ora ci sarà un po’ di riposo per i ragazzi di Sottili che torneranno ad allenarsi sabato pomeriggio, consapevoli che stanno facendo qualcosa di grande e che stanno regalando un sogno a tutti i tifosi e alla città.

 

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI