Venezia77: Molecole di Andrea Segre apre la Mostra con un documentario “nato per caso”

di Nicole Chiassarini

Molecole è il nuovo documentario diretto da Andrea Segre. La pellicola, che è stata presentata nella serata di pre-apertura del 77esima Mostra del Cinema di Venezia.
La pellicola, nata come documentario su Venezia, è diventata inevitabilmente un racconto del lockdown e ha portato lo stesso regista a riscoprire le proprie radici. Il diario di quarantena è un argomento che ha caratterizzato tutti i mesi che ci ha visti in casa, e la Mostra di quest’anno promette ulteriori riflessioni su questo argomento, proprio mentre la tanto desiderata ripartenza dei nostri set.
Il film nasce da un progetto di documentario e di un’opera teatrale sulla situazione di una Venezia tra acqua alta e turismo di massa, tra interviste e immagini che assumono una luce diversa ora che la città si è vista svuotata dal mese di febbraio 2020 – il periodo delle riprese.
Con la pandemia e quindi la chiusura che ha caratterizzato i mesi scorsi, Segre si è trovato in una Venezia totalmente svuotata e ha, quindi, dato vita ad un’opera che non aveva programmato, mettendolo di fronte ad una situazione surreale e al rapporto complesso con il padre ormai defunto, Ulderico, nativo di Venezia e fisico-chimico studioso delle molecole. Figura misteriosa per il cineasta stesso, il quale cerca di conoscerlo attraverso fotografie e lettere.
Sono quelle stesse particelle invisibili, ma fondamentali, a spingere Andrea Segre a ricercare in una Venezia tanto deserta quanto affascinante le radici di quel rapporto con il padre, ma anche con la città stessa.

Così in Molecole ci viene mostrata Venezia segnata dal coronavirus, accompagnati da chi la vive e che ora la può vedere libera da uno dei principali problemi che da sempre la colpiscono: il turismo di massa. La città è immersa in un silenzio inimmaginabile, tanto da lasciare stupiti.

In una laguna ormai deserta, il regista ha incontrato dei veneziani legati alla città. Un pescatore, un esperto di alte maree e una giovane gondoliera, hanno rispolverato il loro album dei ricordi e raccontato la loro città.

Molecole è capace di tenerti in silenzio per riflettere, con la consapevolezza che Venezia non è stata l’unica città svuotata completamente. Strade e parchi completamente deserti hanno trasformato l’intero Paese, mostrandoci qualcosa che mai ci saremmo aspettati.

Un film sulla meraviglia, sull’assurdo e sulla fragilità, così lo definisce il regista che ha simbolicamente tagliato il nastro di questa edizione della Mostra, anch’essa segnata dal coronavirus. Una volta tornato a Roma, dove vive da ormai diverso tempo, Segre ha visto che il suo girato aveva un significato diverso, molto più profondo.

Così oggi la sua voce fuori campo tiene insieme immagini suggestive, accompagnato dalle musiche di Teho Teardo.

Molecole di Andrea Segre, piccole quantità di qualcosa di molto più grande, capaci di cambiare il nostro punto di vista, come il virus ha fatto in questo strano anno, bloccando l’intero pianeta. Al cinema dal 3 settembre, non è solo un semplice documentario, ma una piccola parte della nostra vita che ci ha segnato e ci accompagnerà per sempre.

 

Molecole di Andrea Segre | Trailer Ufficiale

Ci siamo quasi, l'1 settembre MOLECOLE, film di pre-apertura alla 77 Mostra del Cinema di Venezia – La Biennale di Venezia e dal 3 settembre in sala distribuito da ZaLab in collaborazione con Lucky Red. Intanto ecco a voi il trailer ufficiale. Che ve ne pare? Vi aspetto numerosi!

Pubblicato da Andrea Segre su Venerdì 21 agosto 2020

 

Sabato 12 Settembre Villa Laguna ospiterà la Serata in occasione della chiusura della 77. Mostra del Cinema di Venezia.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI