Umberto Galimberti apre il Festival Nazionale dell’Educazione a Viterbo

Primo giorno del Festival Nazionale dell’Educazione, arrivano il sociologo Umberto Galimberti con “L’educazione dei giovani nell’età del nichilismo” e Mario Polito, psicologo e pedagogista.
Galimberti è un filosofo, sociologo, psicoanalista e accademico italiano, anche giornalista de La Repubblica,l’incontro si terrà a Viterbo venerdi 5 Luglio ore 17:30 presso la Sala Conferenze dell’Amministrazione Provinciale in via Saffi, 39 a Viterbo. Presenta la dottoressa Rosanna Schiralli. L’ingresso è libero.
Per il programma: www.festivaldelleducazione.it

Umberto Galimberti, nato a Monza nel 1942, è stato dal 1976 professore incaricato di Antropologia Culturale e dal 1983 professore associato di Filosofia della Storia. Dal 1999 è professore ordinario all’università Ca’ Foscari di Venezia, titolare della cattedra di Filosofia della Storia. Dal 1985 è membro ordinario dell’international Associ ation for Analytical Psychology.

Dopo aver compiuto studi di filosofia, di antropologia culturale e di psicologia, ha tradotto e curato Jaspers, di cui è stato allievo durante i suoi soggiorni in Germania:
Sulla verità (raccolta antologica), La Scuola, Brescia, 1970.
La fede filosofica, Marietti, Casale Monferrato, 1973.
Filosofia, Mursia, Milano, 1972-1978, e Utet, Torino, 1978.

Di Heidegger ha tradotto e curato:
Sull’essenza della verità, La Scuola, Brescia, 1973.

Mario Polito, psicologo e pedagogista, da 25 anni è formatore dei docenti delle scuole primarie e secondarie e conduce corsi sulla didattica, la comunicazione in classe e l’apprendimento cooperativo. E’ autore di alcuni libri sul metodo di studio, la memoria, la motivazione. con

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI