Tullio Del Sette da Graffignano al Comando dei Carabinieri

La buona notizia è arrivata la vigilia di Natale. Cambio della guardia al vertice dei Carabinieri. il generale Tullio Del Sette  63 anni, originario della provincia di Viterbo, nato a Graffignano dove vive la sorella ed  alcuni parenti, è stato  nominato come nuovo comandante generale dei carabinieri, sostituisce il generale  Gallitelli. L’avvicendamento è stato deciso dal Consiglio dei Ministri su proposta del ministro della Difesa Roberta Pinotti.

Auguri e buon lavoro al generale Del Sette e congratulazioni dalla Tuscia per il nuovo prestigioso incarico. “Grandissima esperienza, nazionale e internazionale, e altissima professionalità, sono le migliori garanzie possibili per gli alti compiti a cui è stato chiamato.  Sposato con Paola, padre di due figli Margherita e Leonardo, Tullio Del Sette, è un uomo di straordinarie qualità e con un background di esperienze nazionali e internazionali di altissimo livello”. Assumerà il nuovo incarico il 10 gennaio e lo deterrà sino al 2018 allo scadere dei suoi 67 anni. Attualmente è capo di gabinetto del ministro Pinotti, ruolo assunto lo scorso anno mentre era vice comandante generale dell’Arma. La sua carriera inizia nel 1970, con i corsi dell’Accademia di Modena e della scuola di applicazione carabinieri di Roma. Da ufficiale inferiore, è stato comandante di plotone del I battaglione della scuola allievi carabinieri di Roma e dell’accademia militare di Modena, poi comandante delle compagnie di Spoleto, Perugia, Roma-San Pietro e Roma-Centro.

Da ufficiale superiore, Del Sette ha retto i comandi provinciali carabinieri di Pisa e Torino. Ha ricoperto incarichi di stato maggiore presso il comando generale dell’Arma, dove è stato capo sezione e capo ufficio delle pubbliche relazioni e, successivamente, capo del I reparto, presso la regione carabinieri Campania,come capo di stato maggiore. Da generale di brigata e di divisione, è stato comandante della regione carabinieri Toscana, e capo dell’ufficio legislativo del ministero della Difesa per oltre sette anni. Promosso generale di corpo d’armata nel 2012, ha retto gli incarichi di comandante delle Unità mobili e specializzate carabinieri `Palidoro´ a Roma e, dal luglio 2012 al giugno 2013, congiuntamente, anche quello di presidente della commissione per la valutazione e l’avanzamento, costituita presso il comando generale dell’Arma.

Dal primo gennaio 2013 al 23 giugno 2014, è stato comandante interregionale carabinieri Podgora a Roma, a partire dall’8 luglio 2013, ricoprendo inoltre la carica di vice comandante generale dell’Arma dei Carabinieri. È laureato in Giurisprudenza, in Scienze Politiche e in Scienze della Sicurezza Interna ed Esterna. Per lo scrittore Roberto Saviano,, la nomina di Del Sette «è una ottima notizia per il Paese». Nel suo paese di origine torna raramente ma ne esprime i tratti fondanti, semplicità e concretezza. Per la Tuscia il regalo di Natale da conservare con orgoglio.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI