Tombini otturati creano allagamenti a Viterbo nei negozi

Contro le bombe d’acqua si pagano i danni provocati dallo scempio del territorio, gli acquazzoni degli ultimi giorni hanno causato allagamenti e tanti disagi a Viterbo, soprattutto a subire sono stati i locali su fronte strada. Ma ad aggravare la situazione per un deflusso delle acque piovane è la mancanza di manutenzione: caditoie sporche e tombini intasati non consentono un migliore deflusso delle acque piovane e ci si accorge di tale esigenza ordinaria solo nelle calamità naturali.
“L’incrocio di via Monfalcone e via del Paradiso a Viterbo, quando piove si trasforma in un paesaggio di montagna con fiumi e cascate. Per non sentire i commenti  dobbiamo pulire noi i tombini… Grazie alla Società Viterbo Ambiente e al Comune di Viterbo per il paesaggio che ci aiuta a vedere quando piove… La prossima volta potete fare rafting fermandovi al negozio a fare la spesa…”, è il messaggio de La Delizia Bota, il negozio di generi alimentari e panineria in via del Paradiso, a cui sono susseguiti commenti e post di protesta. Lì a fianco ci sono due scuole il Merlini e la prioritaria Paradiso, potete immaginare il caos che regna. Ma è solo un esempio dei tanti altri casi in città, soprattutto nel centro storico.

L’amministrazione cittadina dovrebbe prendere atto che i fenomeni atmosferici sempre più violenti, causa del mutamento del clima a livello mondiale, debbono prevedere  la manutenzione ordinaria dei tombini di scarico. Intanto auspichiamo che si proceda a risolvere il disagio attuale e, data l’instabilità meteorologica, monitorare la città nella consapevolezza che i forti allagamenti creano disagi alla viabilità e alla sicurezza dei cittadini.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI