Teatro di Ferento presentato il programma

Luciano Costantini

Tramonti e “Serate”, secondo i gusti e la disponibilità di ognuno. Comunque un cartellone estivo, quello che propone il teatro romano di Ferento, ricco e coinvolgente. Si va dal classico, al moderno, dalla prosa alla musica, al balletto finendo con tre Tramonti dedicati esclusivamente a Gabriele D’Annunzio. Diciannove spettacoli, dal 14 luglio all’8 agosto, che il Consorzio Teatro Tuscia (direzione artistica di Patrizia Natale) è riuscito a mettere in piedi per la cinquantatreesima volta in collaborazione con la Regione, il Comune e l’Ance di Viterbo e Archeotuscia. Undici spettacoli all’interno del teatro romano, otto nello spazio adiacente le antiche terme. Ferento potrà così miracol mostrare in tutta la sua bellezza. Apertura il 14 luglio con l’operetta “Il pipistrello” musiche di Strauss; a seguire “Il fu Mattia Pascal” (17 luglio), “Le metamorfosi” di Ovidio (18 luglio), “Daphne” di Ovidio (19 luglio), “La vie en rose. Bolero” di Ravel (20 luglio), le “Troiane” di Seneca (24 luglio), “E. Sperimenti all’Hopera” (25 luglio), “Arianna ha perso il filo” con Barbara Bovoli (26 luglio), “Carmina Burana di Carl Hoff” (27 luglio), “Trittico di danza. Omaggio a Rossini” (28 luglio), “Callas d’incanto” (30 luglio), “La voz del Flamenco” (31 luglio), “Pseudolo” di Plauto (2 agosto), “Atom Heart Mother” dei Pink Floyd (4 agosto), “Scegli una carta” con Maurizio Battista in compagnia del grande mago Silvan. Nell’anniversario della morte di D’Annunzio tre (22 luglio, 1 e 5 agosto) per ricordare la figura del Vate con musica e poesia proposte da Giancarlo Necciari e dal giornalista Giuseppe Rescifina. A presentare la kermesse a palazzo dei Priori Patrizia Natale che ha sottolineato come il “festival” sia ancora una volta il quasi miracoloso risultato della “voglia di farlo e delle difficoltà di farlo”. Ed è tutto dire. Un evento che comunque si ripete da oltre mezzo secolo e che, ha puntualizzato il neo sindaco Giovanni Arena, è un ”gioiello troppo prezioso per non essere ulteriormente valorizzato”. Prezzo dei biglietti: interi 23 in platea, 18 in gradinata.

Programma 2018

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI