SuperAbile in visita al Santuario della Madonna della Pietà

SuperAbile in visita al Santuario della Madonna della Pietà. Una delegazione del progetto, che vede protagonisti Lorenzo Costantini e Chiara Bordi – rispettivamente 26enne di Vetralla e 17enne di Tarquinia – è stata ricevuta dai confratelli del direttivo della Pia Unione i quali hanno aperto le porte del Santuario di Via Borgo San Filippo.
“La visita del gruppo di SuperAbile – ha detto Giuseppe Andreotti del direttivo della Pia Unione – ci ha fatto enormemente piacere sia perché legato ad un importante progetto scolastico che stanno portando avanti tra gli studenti sia – in generale – come veicolo di promozione artistica e culturale dei tesori di Bassano. Credo che una buona collaborazione tra soggetti che operano nello stesso ambito sia alla base di tutto. Personalmente sono stato contento di accompagnare Lorenzo e Alfredo nel Santuario, spiegare loro la storia che ha contraddistinto la Madonna della Pietà, passando dagli inizi della devozione, ai cenni più specifici, per arrivare alla festa che avviene ogni anno la domenica dell’Ascensione dove prendono parte centinaia di confratelli in abito bianco. E’ la prima volta – credo – che capiti una cosa del genere e di questo siamo rimasti un po tutti piacevolmente colpiti”.
“Per me e Lorenzo è stato davvero emozionante – ha detto Alfredo Boldorini – entrare e visitare la Chiesa, tra l’altro assistiti da un componente del direttivo. Non potevamo di certo saltare questa visita al Santuario che rappresenta una vera e propria istituzione in paese. Anche perché proprio SuperAbile veicola messaggi di vita, di speranza, di solidarietà, di inclusione sociale, di rispetto per la persona, di fede. Ringraziamo – conclude il consigliere comunale bassanese e ideatore di SuperAbile – Giuseppe Andreotti e la Pia Unione per averci non solo accolto e resi edotti degli aspetti storici del Santuario ma anche accompagnato in questo pomeriggio all’insegna dell’arte, della cultura, dei tesori e della venerazione per la Madonna della Pietà a cui noi bassanesi siamo tutti devoti”.

Team SuperAbile

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI