Sofia Veroli Piazza architetto dei giardini decanta la Rosa Canina madre di tutte le rose

Si è svolto IL 28 MAGGIO SCORSO il consueto appuntamento organizzato da UNI Cosmesi in via Macel Gattesco a Viterbo. Ospite del pomeriggio l’architetto dei giardini e del paesaggio Sofia Varoli Piazza.
“La Rosa Canina – esordisce la relatrice – è una rosa selvatica antichissima, madre di tutte le rose, le cui origini sono antecedenti alla comparsa dell’uomo sulla terra, così come dimostrato dal ritrovamento di alcuni fossili nella valle di Kolymbethra ad Agrigento. Il suo profumo, delicato e fresco, sebbene molto persistente, sa di primavera”. La conversazione dell’architetto con il pubblico, cui fanno di tanto in tanto da contraltare alcuni puntuali interventi di Veronica Hadjiaphani Lorenzetti –illustratrice botanica e profonda conoscitrice di questa specie – suggerisce metodi di coltivazione e di potatura dei generosi cespugli di rose. Tuttavia, Sofia Varoli Piazza non trascura di ricordare che “progettare con la natura” richiede uno sforzo ulteriore, poiché bisogna comprendere l’ambiente in cui le piante vivono e rispettarne la vita. Ecco che, con semplicità ed eleganza, l’architetto paesaggista arriva al cuore del suo pubblico mostrando la bellezza di una poesia presente da secoli in natura.
L’incontro si conclude accennando ai molteplici utilizzi cui la Rosa si presta: dalla preparazione di marmellate ed infusi alla formulazione di prodotti cosmetici. Paola Corsi – biologa per UNI Cosmesi – spiega le proprietà lenitive ed emollienti della Rosa Canina, oltreché antiradicaliche, in quanto ricchissima di Vitamina C, utilizzata in sinergia al già noto Olio di Argan nella composizione di una crema per il viso; mentre Pierpaolo Brizioli – fondatore del marchio cosmetico UNI – commenta l’utilizzo dell’olio essenziale di rosa, spesso diluito con olio di mandorle dolci o di jojoba, dal sorprendete potere levigante e utile in aromaterapia per ripristinare l’equilibrio emotivo, recuperando serenità e buonumore.

Tra il pubblico presente in sala, la poetessa Lorena Paris – prossima ospite di UNI Cosmesi, in un imperdibile duo con il musicista Marco Corsi – e Graziella Iacoponi responsabile dell’associazione di volontariato Il Campo delle Rose (www.campodellerose.it) che opera in favore di persone con disabilità. La sig.ra Iacoponi ha illustrato il progetto cui questa associazione sta lavorando da qualche tempo: la realizzazione di un Centro semi-residenziale diurno, di una Casa famiglia residenziale e di una Fattoria sociale destinati ad accogliere disabili psichici gravi, con patologie riferite allo “spettro autistico”, al ritardo mentale e alla “doppia diagnosi”. All’interno di questo “Polo multifunzionale” (situato in località Campo delle Rose, sulla via Verentana a soli 15Km da Viterbo) è previsto anche l’allestimento di un “Giardino delle Rosacee”. Molto presto, dunque, anche Viterbo sarà dotata di un suo Roseto, dove poter trascorrere attimi di relax circondati dal profumo e dall’incanto di questo fiore dalle molteplici qualità.
All’interno dello Spazio UNI è possibile visitare la mostra di Veronica Hadjiphani Lorenzetti dal titolo “Tesori nascosti in un Roseto: i Cinorrodi dalla Cosmesi alla Salute”. (ingresso libero)

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI