Riccardo Pera chiamato a rappresentare CNA Lazio, nel cda di Eblart

E’ Riccardo Pera, responsabile dell’Area Politiche per il Lavoro della CNA di Viterbo e Civitavecchia, a rappresentare, da oggi, la CNA del Lazio nel consiglio di amministrazione di Eblart. Questa mattina l’assemblea dell’Ente bilaterale regionale per l’artigianato si è infatti riunita per il rinnovo dell’organismo, in cui siedono rappresentanti dei sindacati dei lavoratori e delle associazioni di categoria del comparto artigiano.

 

“In occasione dell’emergenza sanitaria, è stato fondamentale il lavoro di Eblart, che già alla fine di febbraio, con tempestività, ha attivato uno specifico intervento connesso alla sospensione delle attività per effetto della diffusione del Covid-19 e che, in tutti questi mesi, ha espresso il massimo impegno per l’erogazione delle prestazioni di sostegno al reddito dei lavoratori, sebbene il ritardo nel trasferimento delle risorse da parte dei Ministeri competenti abbia determinato, in alcuni periodi, situazioni di estrema gravità. Si è rafforzata, dunque, anche tra le imprese, la consapevolezza del valore della bilateralità, che si fonda sui principi di solidarietà e mutualità e che ha come mission la salvaguardia del capitale umano e del prezioso patrimonio di professionalità dell’artigianato”, osserva Pera.

 

Nel Lazio le imprese artigiane sono più di 95mila (circa 7.100 nella provincia di Viterbo). “Un tessuto economico importante, che ha bisogno di adeguati strumenti di welfare. Eblart, istituito 26 anni fa, ha costruito un ventaglio di prestazioni per i lavoratori, come, appunto, il sostegno al reddito o l’integrazione per la maternità obbligatoria e per il congedo parentale, ma anche – spiega Pera – per le famiglie sia dei dipendenti che dei titolari, dei soci e dei coadiuvanti. Penso, per esempio, al contributo per il pagamento delle rette degli asili nido e delle scuole dell’infanzia nonché delle tasse universitarie, per l’acquisto dei testi scolastici e per la partecipazione dei figli a campus estivi e attività sportive. Importanti altresì gi interventi nel campo della formazione. E’ stato creato un sistema di opportunità che si evolve  in sintonia con i cambiamenti e con i nuovi bisogni che questi aprono nelle imprese”.

 

Auguri di buon lavoro a Riccardo Pera, che in CNA si occupa di politiche del lavoro e relazioni sindacali da più di venti anni, sono espressi da Angelo Pieri e Luigia Melaragni, rispettivamente presidente e segretaria della CNA di Viterbo e Civitavecchia.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI