Regione Lazio: inaugurato nuovo parco ‘Sport a 360°’ nella Riserva Naturale del Lago di Vico

Tagliato il nastro della nuova area verde, prevista dal progetto ‘Sport a 360°’, realizzata all’interno della Riserva Naturale del Lago di Vico in provincia di Viterbo. Il 17 aprile mattina  il Consigliere Regionale Enrico Panunzi, il delegato allo Sport del presidente della Regione Lazio, Roberto Tavani, il presidente della Provincia di Viterbo, Pietro Nocchi, il sindaco di Caprarola, Eugenio Stelliferi, il sindaco di Ronciglione, Mario Mengoni, la presidente della Riserva Naturale Lago di Vico, Daniela Boltrini e il direttore, Angelo Cappelli, hanno inaugurato il nuovo parco nel comune di Ronciglione allestito con aree attrezzate, percorso vita e salute. I lavori fatti sull’area verde sono stati finanziati con un contributo di circa 50mila euro dalla Regione Lazio, in particolare è stato realizzato un ampio spazio dedicato allo sport con tutte le attrezzature necessarie per gli allenamenti, inoltre all’interno del parco sono state installate una cartellonistica con indicazione dell’utilizzo della strumentazione sportiva, delle panchine e una zona ristoro con tavoli, panche e cestoni per i rifiuti, tutto realizzato in legno e immerso in un ambiente integro e ricco di panorami.

L’intervento effettuato presso la Riserva naturale del lago di Vico ha due caratteristiche molto importanti: è facilmente raggiungibile e non impatta negativamente sull’ambiente naturale, trattandosi di un luogo già predisposto all’accoglienza. L’area individuata, di proprietà del Comune di Ronciglione, si sviluppa in modo lineare per circa 700 metri (dalla loc. Punta dello Scoglio alla loc. la Scaletta), ed è adiacente alla S.P. Valle di Vico da una parte e alla spiaggia del lago dall’altra. L’intera zona è stata oggetto, tramite un precedente finanziamento regionale concesso al Comune, di un intervento di messa in sicurezza tramite staccionate e pulizia del sottobosco in quanto ricca di varie essenze di alberature. Le attrezzature installate sono state posizionate in modo da rispettare la vegetazione esistente, non impattare con il panorama e in modo da non alterare le naturali quote del terreno.

“Da oltre un anno stiamo portando avanti ‘Sport a 360°’, un progetto che fa parte del più ampio programma di governo voluto dal presidente Nicola Zingaretti ‘Per andare avanti tutti’ che prevede proprio interventi di rivitalizzazione degli spazi pubblici in un’ottica di condivisione con i cittadini. La realizzazione di aree sport nei parchi del Lazio ci aiuta a rendere questi luoghi migliori e ad innalzare la qualità della vita dei tanti cittadini e cittadine che le frequenteranno. Spazi attrezzati in contesti naturali unici dove, all’ insegna del benessere e del movimento, ci si manterrà in forma coltivando amicizie, relazioni, legami. Luoghi di sport quindi, ma anche e soprattutto spazi di socializzazione, aggregazione, incontro. Lo sport, in questo senso, è e resta una delle poche alternative concrete alla tecnologia nel creare divertimento e benessere, in particolare per tanti bambini e bambine, ragazze e ragazzi della nostra regione”, commenta il delegato allo Sport della Regione Lazio, Roberto Tavani.

“Il progetto che oggi inauguriamo si inserisce, in modo armonico ed opportuno, in una cornice di straordinaria bellezza naturalistica, all’interno della Riserva Naturale del lago di Vico nel comune di Ronciglione. Un’area già meta di turisti arricchita con questo intervento di spazi attrezzati e percorsi salute che creano un’opportunità in più ai visitatori per stare a contatto con la natura in un luogo di elevato valore naturalistico. La concertazione tra l’Amministrazione pubblica e chi vive e lavora nel territorio si è rivelata particolarmente fortunata. Da qui è nata infatti una progettualità che punta a vivacizzare e rendere fruibile un bene comune, attivando anche quella microeconomia locale in grado di valorizzare persone, competenze e luoghi”, ha dichiarato il Consigliere regionale Enrico Panunzi.

Il progetto ‘Sport a 360°’ è partito a giugno del 2020 e ha una dotazione finanziaria complessiva di 3 milioni di euro. Prevede la realizzazione di aree sportive attrezzate all’interno di luoghi di proprietà pubblica gestiti dalle Aree Naturali Parchi e nelle Aree di Competenza dei vari soggetti Ater, con lo scopo di valorizzare il ruolo dello sport nella società e la realizzazione di progetti volti a creare o rivitalizzare aree e itinerari per lo sport all’aria aperta. Sono gli stessi gestori dei parchi e delle Ater ad avere inviato i progetti, instaurando con l’amministrazione pubblica un rapporto di concertazione. Ad oggi sono state individuate 32 progettualità che ricadono nei Parchi della regione e 15 che si trovano nelle aree dei complessi di edilizia residenziale pubblica del Lazio.

 

 

 

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI