Progetto di Agricoltura Sociale nel Carcere di Viterbo alla libreria I Salici

Alla libreria I Salici di Viterbo, in via Cairoli 35 Sabato 22 giugno alle ore 17,30
l’Associazione agricola sociale O.R.T.O. (Organizzazione Recupero Territorio e Ortofrutticole), che opera per favorire l’inserimento lavorativo in agricoltura di persone portatrici di disagio sociale, presenterà
IL PROGETTO DI AGRICOLTURA SOCIALE DEL CARCERE DI VITERBO
– traguardi raggiunti e obiettivi futuri del progetto Semi Liberi
– la collaborazione con l’editore di Le Strade Bianche du Stampa Alternativa
Marcello Baraghini
– la nuova proposta di musica relazionale per il carcere

Il Presidente dell’Associazione O.R.T.O. Marco Di Fulvio e l’editore Marcello Baraghini dialogheranno sui temi dell’inclusione sociale, della progettazione innovativa e dei media di divulgazione alternativa.

La provincia di Viterbo ospita nel suo territorio una delle piu’ alte concentrazioni nazionali di imprese sociali a sfondo agricolo. La facoltà di Agraria della Tuscia ha al suo interno una struttura delegata allo studio di tali attività, mentre si svolgono numerose e di livello qualitativo iniziative di organizzazioni non-profit per portare la cultura e la società libera all’interno del carcere, tramite corsi formativi, spettacoli, laboratori.
Sullo sfondo di tutto ciò abbiamo posto la crescente coscienza della necessita’ di un’alimentazione sana e al tempo stesso ricca di sapore e di richiami alla sostenibilità e all’equità dei rapporti fra persone. Il progetto Semi Liberi, avviato nel 2018, affida ai detenuti un compito di grande responsabilità sociale: la produzione di germogli freschi ad alto valore nutritivo per il consumo crudo.
L’azienda agricola interna al carcere di Viterbo, in funzione fino a qualche anno fa, aveva consentito un primo avvicinamento di pubblico allo spaccio esterno. La proposta di Semi Liberi intende essere alimentata da un gruppo multidisciplinare (esperti di alimentazione, di agraria, di impresa, di formazione) e veicolare un chiaro concetto di innovazione di prodotto. Il progetto valorizza le competenze di operatori del volontariato (Associazione O.R.T.O. di Soriano nel Cimino), del mondo universitario (Facolta’ di Agraria di VT), gruppi di acquisto solidali (GAS), organizzazioni di mercati contadini della provincia già in dialogo e relazione fra di loro su altri versanti progettuali.

Al termine dell’incontro verrà offerta una degustazione di germogli curdi e un breve intrattenimento
musicale a cura de L’ORGANETTO IN CIRCOLO che sta realizzando una raccolta fondi per finanziare corsi di musica relazionale all’interno dei carceri.

Info e contatti
mariateresa.altieri@tiscali.it
0761 300000
orto.soriano@gmail.com
348 3009748

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI