Premio di laurea “Raffaele Trua”: un’occasione per gli studenti

Di Giulia Benedetti

Nella città di Viterbo, come in qualunque altro posto, le persone hanno opinioni divergenti su tantissimi argomenti. Tutti, eccetto uno: Raffaele Trua era un ragazzo solare, gentile, ma soprattutto altruista, di quelli che si fanno in quattro per aiutare gli altri. Era anche uno studente universitario della facoltà di Scienze Agrarie e Forestali, iscritto al terzo anno quando la sua giovane vita è stata spezzata da un tragico incidente nel giugno 2020.
Malgrado non sia più presente, Raffaele continua ad unire e ad aiutare la sua comunità, in particolare i suoi coetanei.
Difatti, il Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali (DAFNE) dell’Università degli studi della Tuscia ha da poco pubblicato il bando di concorso per l’attribuzione di un premio di laurea intitolato a Raffaele.
Grazie alla donazione della famiglia Trua, due studenti avranno l’occasione ricevere dei premi, uno di 1000 euro al primo classificato e uno di 500 al secondo, valorizzando i frutti del loro lavoro e contribuendo alla loro formazione futura.
Il concorso si pone l’obbiettivo di promuovere le conoscenze della filiera mandorlicola, una produzione in espansione nel capoluogo della Tuscia, oggetto degli studi di Raffaele. Per questo motivo, tutti gli interessati potranno inviare la loro tesi di laurea (triennale o magistrale) inerente l’argomento entro le ore 12.00 del 28 febbraio 2021. È necessario che l’elaborato sia stato discusso negli anni 2019 o 2020 e dovrà pervenire, insieme agli altri allegati richiesti, a mezzo Posta Elettronica Certificata all’indirizzo dafne@pec.unitus.it.
La graduatoria dei partecipanti e l’assegnazione del premio sarà attuata da una Commissione giudicatrice formata dai professori del dipartimento DAFNE e da un componente designato dalla famiglia Trua.
http://www.unitus.it/…/bando-premio-di-laurea-raffaele…

Per eventuali informazioni e delucidazione è possibile contattare la Dott.ssa Patricia Gutierrez: tel. 0761 357219; email gutierrez@unitus.it.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI