Poli opposti: Luca Argentero fa scoccare scintille

poli opposti

Uno strepitoso Luca Argentero e una sofisticata Sarah Felberbaum interpretano i POLI OPPOSTI nell’omonimo film del regista Max Croci. Lui è Stefano, fa il terapista di professione per aiutare le coppie in crisi, ma è in procinto di divorziare dalla moglie. Lei è Claudia, avvocato divorzista, feroce contro gli uomini, single, con un figlio quasi adolescente che si sente trascurato dalla madre mentre subisce una situazione di disagio fra i suoi coetanei.

Antipatia ed attrazione già al primo impatto fanno presagire una storia d’amore fra i due protagonisti.  Sarah è acida e spregiudicata. Stefano è garbato e paziente. “Casualmente” hanno lo studio sullo stesso pianerottolo e le occasioni per discutere  e attaccarsi non mancano. Battute ironiche, circostanze imbarazzanti  presto sdrammatizzate, scorrono in una trama certamente poco costruita. Dove prevale il gusto del bello, dallo sfoggio di abiti eleganti e ricercati di tutti i personaggi, agli ambienti e ad una Roma da cartolina. Come la fisica ci insegna  fra poli opposti scocca la scintilla, e questa commediola, un po’ frivola, ci suggerisce che a voler sfidare tale regola la posta in gioco è molto alta. Si rischia di restare folgorati!

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI