Per Coldiretti Viterbo un altro anno da incorniciare

E’ tempo di bilanci per la Coldiretti di Viterbo e per il secondo anno consecutivo i soci ed i dirigenti della struttura possono continuare a sorridere. La Coldiretti di Viterbo continua ad essere la principale associazione di categoria dell’agricoltura della provincia e continua ad essere in forte espansione; sono state da poco rinnovate tutte le sue componenti sindacali, a partire dal Presidente Provinciale, ruolo per il quale è stato riconfermato Mauro Pacifici, ai Vice – Presidenti Provinciali Fabrizio Ronca e Leonardo Belcapo. Sono stati rinnovati ben 22 consigli di sezione, meticolosamente disposti su tutto il territorio, molto partecipati e che hanno visto tanti giovani affacciarsi per la prima volta alla vita politico-sindacale di Coldiretti, così come sono avvenuti i rinnovi dei i tre rappresentanti delle categorie donne Impresa (Francesca Cassanelli), eletta anche come vice-delegata regionale, Giovani Impresa (Enrico Vettori) e Senior (Vannino Cappelloni), categoria per la quale si è ottenuto anche il ruolo di presidente regionale e consigliere nazionale di Federpensionati.
Ma sono i numeri quelli che hanno dato risultati più impressionanti; si è passati, infatti, da gennaio 2016 a luglio 2018 da 4750 associati a oltre 6.000 associati, con una crescita esponenziale, costituita soprattutto da aziende medio-grandi e grandi, che stanno trovando in Coldiretti risposte sempre più soddisfacenti e performanti. Bilanci ultra positivi, nuove assunzioni di laureati, nuovi servizi aperti, oltre una sede provinciale interamente rinnovata e restaurata, il mercato coperto di Campagna Amica totalmente rinnovato, interventi di rinnovo delle sedi di Tuscania, Civita Castellana e Nepi, una nuova sede comoda ed agevole a Montalto di Castro dentro il comune e a Grotte di Castro nel corso principale, nonché una nuova sede per i soci di Tarquinia che sarà disponibile da ottobre.
“Siamo molto soddisfatti della nostra attività – commenta il presidente Pacifici – che sta conoscendo un periodo particolarmente florido sia dal punto di vista politico-sindacale, che da quello dell’assistenza ai soci su tutta una gamma di servizi che si sono rafforzati e rinnovati; sto notando che i nostri associati, che sono il motore e gli attori principali di Coldiretti, escono sempre più spesso con il sorriso dai nostri uffici e questo è per me un segnale veramente importante. Con il super CAA – prosegue Pacifici – possiamo mettere una ciliegina sulla torta e diventare una vera e propria macchina da guerra”.
Per il Direttore di coldiretti Viterbo Alberto Frau, si tratta dell’ennesima piacevole conferma: “un terzo anno di crescita, anche al di sopra delle mie aspettative, e la cosa interessante è che sembra che il trend continui a crescere; abbiamo impostato un lavoro attento, coraggioso e meticoloso, senza lasciare niente di niente al caso, intervenendo sugli uffici con coraggio, determinazione e scelte spesso difficili ma necessarie. Abbiamo creato un metodo di lavoro snello, distribuendo i compiti secondo uno studio accurato dei carichi di lavoro e dei carichi per ufficio, formando il personale in modo continuo e rapido e cercando di produrre tutti, nessuno escluso, tutti i giorni, abbassando così lo stress degli operatori sovraccarichi. Abbiamo voluto condividere tutti i numeri quotidianamente con tutti gli operatori per capire insieme dove siamo ogni giorno e dove dobbiamo arrivare. L’inserimento di giovani e preparati ragazzi laureati ha dato poi, affiancandoli a persone di esperienza, quel quid in più alla struttura, poiché – continua Frau – noi vendiamo servizi, che devono essere fatti correttamente e rapidamente, pertanto abbiamo bisogno di investire sul personale, che non va mai considerato solo un costo, ma un rapporto tra costi e benefici”. Ad ottobre, per la precisione il 5, 6 e 7 ottobre, Coldiretti sarà impegnata nel grande villaggio dell’agricoltura di Roma “#iostocoicontadini”, che prevede la presenza di oltre un milione di visitatori ed al quale Viterbo darà il suo importante supporto.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI