Da tutt’Italia per il Premio Dolce con la nocciola romana

nocciole

Ronciglione in fermento, per l’appuntamento con la golosità e le eccellenze: il Premio nazionale Dolce con la Nocciola Romana si apre venerdì 13 e prosegue, con vari appuntamenti, fino a domenica 15 novembre.
Tre giorni per celebrare uno dei prodotti più rappresentativi del territorio del basso viterbese che costituisce un volano ineguagliabile per l’economia locale.
Basti pensare che, per partecipare al concorso, unico in Italia, si sono iscritti in ventiquattro da tutte le regioni, persino dalla Sardegna, per non perdere questa prestigiosa occasione di crescita.
La rosa dei pasticceri che si contenderanno il premio finale è composta da Monopoli Fiorenzo, Bisceglie (Barletta-Andria-Trani), Montresor Denis Pescantina (Vr) Pasticceria Napoletana Ferrero Taranto, Pasticceria Le Palme – Donatone Velletri (Roma), Caccanese Andrea Velletri (Roma), Brunelli Andrea (Roma) Marco Massi Montegramaro (FM), Laura Montini Ales (OR), Barbara Sbardella (Roma), Daniela Carissimo Trivento (CB), Maniaci Marco Pomezia (Roma), Pasticceria Lazzeri (Roma) Porro Riccardo Andria (Barletta-Andria-Trani), Gelateria Igloo Ronciglione (VT), Fabio Ciotti Casciago (VA), Monsue Rullo Aprilia (Roma), Petrucci Bruno Fumone (FR), Valentina Valente Cassino (FR), Ristorante Pizzeria B&B “La Taverna della Canonica” Ronciglione (VT), Angela Cristofari Vejano (VT), Michela Mancini (Roma), Hosteria “La Tavernetta” Anzio (Roma), Fiorella Casalanguida Lanciano (CH), Bar pasticceria morsi e sorsi Caprarola (VT).
Il successo del premio, alla settima edizione, è dovuto sia alle prestigiose collaborazioni con nomi importanti come la Caffarel, che si sono andate consolidando nel corso degli anni, sia alle prospettive di visibilità per i migliori talenti della competizione.
Ideato dal consigliere comunale Fabio Troncarelli ed organizzato dall’associazione 1728 guidata da Luciano Balzano, nasce con l’obiettivo di far conoscere, in tutta la Penisola, un prodotto, come la nocciola romana, utilizzato in moltissime preparazioni dolciarie, dal gelato ai cioccolatini, ma in realtà poco commercializzato a livello d’immagine.
La creazione di una manifestazione specifica ha permesso quindi, nel corso degli anni, di promuovere sia il prodotto, ossia la nocciola, sia la zona di produzione, grazie anche all’attività di comunicazione che viene svolta, dai singoli partecipanti, nelle reciproche zone di provenienza.
La fase effettiva della gara si terrà sabato 14 novembre a Palazzo delle Maestranze di Ronciglione.

Venerdì 13, invece, squisito prologo presso il ristorante Fiorò, a Ronciglione, dove sarà possibile degustare una ricercatissima cena a base di cioccolato, in collaborazione con la Caffarel, realizzata dallo chef di fama internazionale Giancarlo Alosa. Per info e prenotazioni: 0761-612036.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI